Iliad punta sulla telefonia fissa anche in Italia: rotti gli indugi con il piano ‘Odissea 2024’

di Valerio Longhi

A margine della presentazione dei dati del gruppo Iliad, la scorsa settimana è stata l’occasione per la società francese di parlare anche in prospettiva per la propria attività in svolgimento tra più paesi tra cui il nostro.

Nello specifico è stato presentato il piano Odyssée 2024 che apre, per il gruppo, un nuovo ciclo di crescita e innovazione basato su una più forte stabilità economica, il mercato del Gruppo nella fibra, lacrescita delle reti 4G e 5G, nonché uno sviluppo nel mercato delle imprese francesi oltre a una forte crescita delle attività in Italia.

Per l’Italia l’obiettivo, nero su bianco, è “diventare un attore convergente di riferimento“.
Basandosi sul successo del lancio commerciale di Iliad in Italia nel 2018, il Gruppo ha infatti dichiarato di puntare a diventare un attore chiave nel mercato italiano delle telecomunicazioni, sia nella telefonia fissa che in quella mobile. Come si nota si parla finalmente di convergenza, possibile – ricordiamo – grazie all’accordo con Open Fiber che ad oggi non ha visto però passi concreti per la commercializzazione.

Lo sviluppo in questo mercato sarà basato su (i) il costante sviluppo della sua rete mobile e (ii) sul proseguimento del suo impulso commerciale.

Iliad Italia farà affidamento su una rete – a medio termine – composta da 10 a 12.000 siti per assorbire una parte significativa del proprio traffico (ovvero per alleggirire il roaming sulla rete Wind Tre, ndr) e garantire un soddisfacente livello di redditività.

Il Gruppo sosterrà la sua strategia di conquista con un modello semplice, trasparente e innovativo.

Tra gli obiettivi “Odyssey 2024” italiani:

– Un numero di antenne tra 10.000 e 12.000 nel 2024
– Generazione di un fatturato di almeno 1,5 miliardi di euro a lungo termine
– Raggiungere l’equilibrio in termini di Ebitda con una quota di mercato inferiore al 10%

Questo ciclo di crescita e innovazione si basa su una solida struttura di bilancio, nonché un’attività in terra francese la cui generazione di cassa sarà significativa nel 2020 e si rafforzerà per tutto il periodo.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3