Iliad continua tra emissioni in Germania e lo sviluppo dell’offerta in fibra in Francia

di Martina Tortelli

Numeri importanti per l’emissione obbligazionaria per il mercato tedesco.

Nella sua prima incursione in questo mercato, Iliad lo scorso 23 maggio ha emesso con successo una Schuldscheindarlehen (ossia collocamento privato ai sensi della legge tedesca per gli investitori istituzionali) per un importo totale pari 500 milioni di euro, comprendente tre tranche in euro, con scadenze 4, 7 e 8 anni, a tariffe fisse e variabili.

Questa operazione ha avuto molto successo essendo stata sottoscritta in eccesso, il che ha permesso al Gruppo di aumentare il volume finale emesso, rispetto a un annuncio iniziale di 300 milioni di euro.
La forte domanda da parte degli investitori per questa possibilità conferma la solidità del modello di sviluppo di Iliad in Francia e in Italia, nonché la qualità della sua struttura finanziaria.

Questo numero consente al Gruppo di beneficiare di condizioni di mercato molto favorevoli con spread creditizi rispettivamente di 4, 7 e 8 anni pari a 1,40%, 1,70% e 1,80%, su tranche fisse e variabili.

Inoltre, ciò consente al Gruppo di rafforzare la propria liquidità, diversificando le fonti di finanziamento e allargando la propria base di investitori, in particolare con investitori istituzionali in Asia e Germania.

Landesbank Hessen-Thüringen Girozentrale (Helaba), HSBC, Société Générale e UniCredit sono stati i Joint Arrangers dell’operazione.

Intanto Free France annuncia di aver aperto al mercato della banda ultralarga altre aree di interesse pubblico, tra cui la Loira grazie agli accordi con la rete pubblica in fibra ottica già sviluppata nella regione.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3