Gruppo Iliad, successo per l’ultima obbligazione emessa. Assemblea degli azionisti a porte chiuse

di Redazione

Due notizie portano dentro il presente di Iliad per ipotizzarne il futuro. Andiamo in ordine.

Il Gruppo iliad il 10 giugno ha collocato con successo l’emissione di un prestito obbligazionario per un importo di 650 milioni di euro.

Con questa emissione, iliad sta rafforzando la sua posizione di principale emittente priva di rating sul mercato europeo delle obbligazioni senior, con oltre 3 miliardi di euro in circolazione.

L’ultima emissione di obbligazioni di Iliad era avvenuta nell’aprile 2018.
Questo nuovo prestito ha una scadenza di 6 anni (ovvero una scadenza il 17 giugno 2026) e una cedola annuale del 2,375%.

Questa operazione ha riscosso un grande successo, con una domanda vicina ai 2 miliardi di euro. La forte domanda da parte degli investitori di questa transazione attesta la solidità della strategia e delle prospettive di Iliad, ma anche la qualità della sua struttura finanziaria.

L’emissione consente al Gruppo di trarre vantaggio da un mercato solido per aumentare la propria liquidità e allungare la scadenza del proprio debito. Si supporta così il suo sviluppo in Francia e in Italia e il continuo dispiegamento delle sue infrastrutture in fibra e mobile.
Il Gruppo Iliad persegue quindi con sicurezza il potenziamento del suo piano Odyssey 2024.

BNP Paribas, BofA Securities, Crédit Agricole CIB, CIC, LandesbankHessen-Thüringen Girozentrale (Helaba), HSBC, ING, Natixis, Société Générale, SMBC Nikko e UniCredit sono i Joint Lead Manager della transazione.


Successivamente a questa emissione, il Consiglio di amministrazione della Società ha deciso che l’assemblea generale congiunta degli azionisti, inizialmente prevista per il 20 maggio 2020, si terrà il 21 luglio 2020 alle 9:00 presso la sede legale della Società.

Al fine di rispettare le restrizioni relative alle riunioni e ai viaggi imposte dal governo, per garantire la sicurezza dei dipendenti e degli azionisti della Società e per prevenire la diffusione del Coronavirus, il Consiglio di amministrazione ha deciso che l’assemblea generale congiunta si terrà eccezionalmente a porte chiuse, senza la presenza fisica di azionisti e altre persone autorizzate a partecipare.

L’avviso di convocazione è stato pubblicato venerdì sul BALO (Bulletin des Annonces Légales Obligatoires) e contiene l’ordine del giorno, i progetti di risoluzione e la descrizione dei principali metodi di partecipazione e di voto in questa riunione.

Il Consiglio di amministrazione ha proposto all’assemblea generale un dividendo di 2,60 euro per azione. Il dividendo verrà pagato il 29 luglio 2020, la data di distacco è il 27 luglio 2020.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3