BEI e iliad: nuovo finanziamento di 300 milioni di euro per lo sviluppo delle reti 4G e 5G

di Fabrizio Castagnotto

Il Gruppo iliad e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) annunciano l’istituzione di un nuovo finanziamento di 300 milioni di euro per supportare il Gruppo nelle sue implementazioni mobili in Francia, in particolare per aumentare la sua rete 4G e implementare la nuova rete 5G.

Con questo nuovo finanziamento, che porta il finanziamento erogato a iliad dal 2009 a oltre 1,1 miliardi di euro, la BEI rinnova il suo sostegno al Gruppo nella realizzazione delle sue reti mobili di ultima generazione dopo averlo sostenuto per più di dieci anni nel finanziamento delle sue installazioni fisse.

Lo sviluppo delle proprie reti resta una priorità assoluta per iliad: in esse il Gruppo investe mediamente quasi il 30% del proprio fatturato ogni anno, ovvero un ammontare cumulato di quasi 7,5 miliardi di euro negli ultimi cinque anni.

Queste implementazioni illustrano il desiderio del Gruppo di essere un operatore impegnato a fornire copertura digitale a tutti i territori, compresi quelli più rurali, in particolare attraverso il suo coinvolgimento nel New Deal Mobile.

Grazie agli investimenti, il Gruppo conta oggi più di 18.800 siti mobili su tutta l’area metropolitana francese e copre il 97,8% della popolazione con il 4G.


Siamo lieti di questa partnership con la BEI, che ci consente di perseguire attivamente la diffusione e la densificazione delle nostre reti mobili. Fornire la migliore connettività a tutti e in tutto il paese è il significato della nostra azione collettiva in iliad. Continueremo le nostre implementazioni a un ritmo sostenuto, in particolare per lanciare presto le nostre offerte 5G e per entrare nel mercato business”, ha dichiarato Thomas Reynaud, CEO del Gruppo iliad.

“Il sostegno all’innovazione e allo sviluppo di nuove tecnologie è una priorità per l’azione della Banca dell’Unione europea. Ecco perché sono molto felice di annunciare questo nuovo finanziamento con Iliad Group» ha dichiarato Ambroise Fayolle, Vicepresidente della BEI.
Ha aggiunto: “Nell’attuale contesto di crisi sanitaria, è tanto più importante che gli abitanti di tutti i territori abbiano accesso a una connettività sicura ed efficiente. In tal modo, sosteniamo lo sviluppo e l’attrattiva di questi territori, in particolare delle zone rurali o più isolate. ”

Grazie al rating tripla A della BEI, questo finanziamento offre condizioni finanziarie molto interessanti e una lunga scadenza, fino a 8 anni, particolarmente adatta alla durata e alla natura degli investimenti.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3