Iliad, lo spot tv sulla trasparenza: “Perché raccontarci storie?”

di Andrea Trapani

On air dal 1° agosto il secondo capitolo della nuova campagna di comunicazione iliad “Perché raccontarci storie?” che evita la retorica e affida il racconto del proprio sviluppo a dati e numeri relativi al percorso fatto dopo 3 anni dal lancio, giocando sul rapporto tra paradosso e fatti reali.

L’operatore che ha rivoluzionato il settore delle TLC, ha sempre posto la verità al centro della propria comunicazione e mette ora l’accento sul tema della trasparenza: valore fondante per l’azienda e identitario per il brand fin dal suo esordio.

Campagna TV

La campagna TV, declinata anche per i canali digital e social, si compone di diverse storie brevi e paradossali attraverso le quali vengono presentati i dati reali della crescita, i valori e lo sviluppo di iliad senza tralasciare il tono ironico tipico dell’operatore. Dopo l’attenzione al tema della copertura, protagonista del lancio della nuova campagna, arriva in onda il capitolo sulla trasparenza: valore che caratterizza iliad da sempre rispetto allo scenario competitivo e nel rapporto con i propri utenti.

Lo spot sulla trasparenza

Con iliad non esistono brutte sorprese che siano costi nascosti, vincoli o le cosiddette rimodulazioni, l’utente può dirsi veramente tranquillo in un rapporto di fiducia basato, appunto, su tariffe che non cambiano nel tempo e sulla promessa di trasparenza e chiarezza che l’operatore rispetta dal suo primo giorno di attività.

Il secondo spot della campagna “Perché raccontarci storie?” è un’escalation visiva di 15” realizzata con una commistione di stili da un team di artigiani digitali che spazia dalla cel animation allo stop motion, il 3D e la pixel art. L’utilizzo delle GIF, come espediente narrativo per smentire il paradosso iniziale, rappresenta un elemento assolutamente differenziante nel panorama televisivo. iliad si distingue, ancora una volta, con una comunicazione schietta in cui sono i fatti e i valori a parlare in modo forte, e uno stile originale, lontano da quello tipico nella industry di riferimento.

La campagna è il risultato della collaborazione con il nuovo partner creativo, TBWA\Italia.

CREDITS

Agenzia: TBWA\Italia
Chief Creative Officer: Nicola Lampugnani
Direttori Creativi: Vittoria Apicella e Frank Guarini
Senior Art Director: Alessia Milla
Art Director: Luca Attanasio
Copywriter: Debora Crestale
Graphic Designer (stageur): Greta Tomasoni

Group new business director: Domenico Grandi
Account Director: Claudio Mapelli
Account Executive: Giacomo Mocchetti

Chief Strategist and Digital Officer: Michael Arpini
Planning Director: Letizia Fabbri

Content Factory: Bolt (Gruppo TBWA\Italia)
Head of video and content production: Cristina Mazzocca
Producer: Andrea Bafani

Production Advisory | Cost Control: VA Consulting
GM & Production Advisor: Stefano Arbitrio

Production Company: Indiana
Executive Producer: Karim Bartoletti
Producer: Alga Pastorelli – Alice Chauvain
Studio gfx e post: Sincromie
Audio: Disc To Disc
Centro media: PHD

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3