SMS a 13 centesimi e tariffazione al secondo, i gestori trattano

di Andrea Trapani

Dopo alcune riflessioni “ad alta voce” dell’AgCom (si veda Calabrò e la tariffazione al secondo) sul costo massimo degli SMS nazionali arriva, quasi a sorpresa, la controproposta dei gestori italiani.

smsGli sms non costeranno più di 13,2 centesimi l’uno (esattamente come l’Eurotariffa, ndr) e la tariffazione delle telefonate sarà calcolata a secondi “per chi lo richiederà”. Citano letteralmente così i quattro gestori italiani – Tim, Vodafone, H3G e Wind – all’AgCom che da tempo li aveva costretti ad uscire per trovare un accordo che evitasse una decisione dall’alto. Al di là del mistero sul cosa significhi la tariffazione al secondo “per chi lo richiederà” visto che tutti e 4 gli operatori hanno, nel loro parco tariffa, una tariffa senza scatto (mentre in realtà l’Autorità chiede di eliminare le tariffazioni 60/60, 30/30 e 60/30 in toto) , ora si aspetta la risposta ufficiale Agcom.

Il fatto che ciascun operatore proporrà in maniera differente la propria posizione, ossia adeguando i piani tariffari o offrendo gratis la migrazione ai nuovi piani, fa sì che questa offerta non sia da accettare sicuramente ad occhi chiusi. Anzi, per i consumatori gli occhi sono ben aperti…

Commenta sul forum la notizia nella discussione dedicata: SMS, imminente decisione AgCom

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3