Servizi internet e di segreteria preattivi, l’Antitrust sanziona Tim, Vodafone, Wind e 3

di Andrea Trapani

Sanzione che farà scalpore quella presente nell’odierno Bollettino 10/2012.

Seppur essendo divisa in 4 provvedimenti distinti il fulcro del problema rilevata dall’AGCM verte sulle sim messe in vendita dai 4 player del mercato di telefonia mobile italiano: Tim, Vodafone, Wind e H3G.

In pratica i vari procedimenti riguardano i comportamenti posti in essere dal professionista, consistente per ogni singolo caso nell’aver omesso di informare in maniera adeguata gli acquirenti delle SIM dell’esistenza di servizi accessori già attivati, fra i quali,in particolare, la navigazione in internet e il servizio di segreteria telefonica.

La fruizione- scrive l’Autorità – di tali servizi comporta il pagamento di tariffe specifiche, computate in modalità flat o a consumo, addebitate in bolletta ai titolari di abbonamento, o scalate dal credito per i titolari di SIM prepagate.

Tali servizi, preimpostati sulle SIM commercializzate dai vari operatori, sono stati giudicati come pratica commerciale scorretta e hanno portato a sanzioni nei confronti dei 4 operatori:

  1. 300.000€ in carico a Tim
  2. 250.000€ a Vodafone
  3. 200.000€ a Wind
  4. 120.000€ a 3 Italia

A questo punto non resta che vedere quali decisioni concrete seguiranno dopo la sanzione. Uno degli auspici sarebbe quello di avere sim “vergini” in cui i servizi aggiuntivi quali internet o la segreteria siano attivati dal cliente su esplicita esigenza. Insomma, il fulcro per cui si è arrivati alla sanzione finale.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3