Antitrust, ecco come andare avanti nella transizione verso il 5G e alla gestione dei Big Data

di Redazione

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha reso noto oggi l’audizione del Segretario Generale Filippo Arena in merito all’indagine conoscitiva sulle nuove tecnologie nelle telecomunicazioni con particolare riguardo alla transizione verso il 5G e alla gestione dei Big Data.

Un documento di sicuro interesse.

L’Autorità – da diversi anni particolarmente attenta allo sviluppo delle reti di telecomunicazione a banda ultra-larga – nell’ambito della propria attività di advocacy, infatti ha sostenuto e auspicato la rapida ed efficace transizione al sistema 5G.

In particolare, nel marzo 2018, l’Autorità si è pronunciata in relazione alle regole per la messa a gara dello spettro necessario per lo sviluppo della tecnologia 5G, anche al fine di assicurare che il processo di assegnazione delle frequenze per i servizi di comunicazione mobile a banda larga costituisse un’opportunità per l’ingresso e l’affermazione di nuovi operatori, allo scopo di ridurre il livello di concentrazione nel mercato.

Come è noto, l’asta per l’assegnazione delle frequenze 5G ha generato introiti di oltre 6 miliardi di euro e il nuovo entrante Iliad è riuscito ad acquisire blocchi di frequenze a 700 MHz, 3.700 MHz e 26 GHz.

Il testo integrale su agcm.it (file pdf)

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3