iliad, ancora una pubblicità bloccata da IAP: ecco perché

di Redazione

Arriva una nuova decisione IAP contro la comunicazione iliad: con la pronuncia n. 19/2022 del 26/7/2022 con cui è stata oggetto l’offerta telefonica Iliad con il messaggio pubblicitario che diceva «9 MILIONI di persone hanno già scelto Iliad. E tu? FIDATI DI CHI CE L’HA», «PRIMO OPERATORE mobile in Italia per qualità/prezzo», «assistenza di qualità in meno di 25 secondi», «fra di voi sembrava diverso, ma alla fine ti ha RACCONTATO SOLO PALLE»

Il Giurì IAP, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che i primi tre messaggi esaminati sono in contrasto con l’art. 2 C.A. e quello veicolato attraverso la pagina Facebook è in contrasto con l’art. 14 dello stesso C.A. e pertanto ne ordina la cessazione.


Il codice di autodisciplina IAP

L’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria da oltre 50 anni fissa i parametri per una comunicazione commerciale
onestaveritiera e corretta” a tutela dei consumatori e della leale concorrenza tra le imprese.
Lo fa con un CODICE DI AUTODISCIPLINA a cui aderiscono i principali operatori del settoreperché la diffusione di una buona comunicazione è interesse di tutti: delle aziende che richiedono il rispetto delle regole della concorrenza; dei cittadini-consumatori che rifiutano messaggi ingannevoli o offensivi; dei mezzi i quali auspicano che i contenuti editoriali non vengano inquinati da messaggi non graditi al pubblico.

[Aggiornamento 29 luglio]

Anche iliad ha rilasciato un commento in merito: “Più di quattro anni di attività dimostrano che per iliad la trasparenza e l’attenzione all’utente sono un fatto, non un claim pubblicitario: lo certificano vari istituti terzi, ma soprattutto lo certifica la fiducia che ci viene accordata da un numero sempre crescente di utenti. Siamo sopresi che la contestazione arrivi da operatori la cui storia è ricca di contestazioni e condanne per comportamenti che sicuramente non vanno nella direzione della trasparenza e della tutela dell’utente.

La nostra trasparenza e l’attenzione che mettiamo nel servizio che offriamo ai nostri utenti restano un dato di fatto, testimoniato dal tasso di soddisfazione superiore al 97% (come evidenziato da una ricerca di Ipsos del gennaio 2022, consultabile qui: https://www.iliad.it/docs/NPS_Iliad_Gennaio_2022.pdf) e dalle valutazioni terze che effettuano alcuni istituti, ad esempio ITQF, sul valore della nostra offerta e sul livello della nostra assistenza all’utente, oltre che dal constante aumento dei nostri utenti.”

Source

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3