Ore calde per la telefonia italiana: Fastweb smentisce la vendita a Wind Tre, AgCom stringe i tempi per lo scorporo della rete TIM

di Valerio Longhi

Matrimonio in vista tra Fastweb e Wind Tre?“, ci siamo chiesti lunedì.

Nega le nozze l’AD Fastweb, Alberto Calcagno, che nella serata di due giorni fa, a a Radiocor, ha dichiarato che “[..] non ci sono discussioni in corso, e non c’p nessuna volontà di cedere da parte del nostro azionista, Swisscom, che è pienamente soddisfatta del suo investimento di lungo termine“.

Nella stessa intervista ha parlato pure della creazione di un’unica rete in fibra – tra quella di Open Fiber e quella di Tim, ndr – ribadendo, ancora, la posizione del suo gruppo: “Noi non conferiremo mai la proprietà della rete, crediamo nella competizione infrastrutturale che è fondamentale per garantire innovazione e consentire al Paese di rimanere all’avanguardia“.

Novità in tal senso arrivano però oggi, come conferma il Corriere delle Comunicazioni. Infatti, come anticipato proprio da CorCom, il consiglio AgCom odierno, dopo la chiusura dell’analisi di mercato sui servizi di accesso alla rete fissa, dà il via alla consultazione in vista del verdetto definitivo.

La consultazione dovrebbe avere una durata almeno di una trentina di giorni, tempo tecnico concesso agli operatori e agli altri soggetti interessati per sottoporre le proprie valutazioni.
Dopodiché si procederà con l’esame per arrivare alla valutazione finale dell’Authority.

Source CorCom

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3