Linkem si adegua sui costi di recesso e abbassa i corrispettivi

di Valerio Longhi

Novità piacevole per i clienti Linkem che possono godere dell’appliczione della delibera 487/18/CONS sui costi di recesso nelle modifiche alle condizioni contrattuali di tutte le offerte in abbonamento per clienti privati e delle offerte Linkem Office, Turbo Small Business e Turbo Più.

La modifica, come si può notare già nella pagina dedicata a contratti e modulistica sul sito ufficiale, migliora la situazione in caso di recesso del cliente in quanto il costo di disattivazione addebitato da Linkem non sarà più pari a 50€, in caso di apparato da interno, o 100€, in caso di apparato da esterno, ma corrisponderà rispettivamente a

i) al canone mensile per le offerte senza promozioni (ad esempio per l’Offerta Linkem Senza Limiti sarà pari a 24,90€);
ii) alla media dei canoni che Linkem si aspetta di riscuotere nei primi 24 mesi, per le offerte con promozioni (ad esempio per l’Offerta Linkem Senza Limiti e NOW TV sarà pari a 19,90€).

Attenzione: in caso di recesso esercitato nei primi 24 mesi di contratto (e solo se previsto dall’offerta commerciale sottoscritta dal cliente) potrebbero essere addebitati eventuali sconti goduti e/o l’importo di restanti rate di prodotti e/o di servizi forniti congiuntamente al servizio internet.

Tutte le informazioni sui costi di recesso, applicati ad ogni singola offerta, ripetiamo che sono reperibili nella sezione “Trasparenza Tariffaria” del sito Linkem, sul quale sono disponibili anche le nuove condizioni contrattuali.

Per la novità in essere rimane a disposizione, come sempre, l’Assistenza Clienti: da rete fissa gratis all’800 546 536 e dai cellulari allo 06 94444 – per i clienti privati – oppure se si è un cliente business allo 080 8888.

Aggiornamenti dal mondo Linkem

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3