Open Fiber in Sardegna: l’apertura del servizio a Olbia e il via ai lavori a Sestu

di Fabrizio Castagnotto

Centinaia di olbiesi già usufruiscono della nuova infrastruttura interamente in fibra ottica. A Sestu invece, a fine lavori, saranno 7mila le case connesse con la fibra superveloce

A meno di un anno dall’inizio dei lavori prosegue spedita l’opera di Open Fiber per portare la fibra ottica nelle case, negli uffici, nei negozi di Olbia. Al momento sono 8 mila le unità immobiliari cablate e centinaia i cittadini che già usufruiscono della nuova rete totalmente in fibra ottica. Grazie a un accordo firmato col Comune l’azienda sta riutilizzando, ove possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per stendere gli oltre 350 chilometri di fibra previsti dal progetto in modo da evitare disagi ai cittadini.

La fibra di Open Fiber è in modalità Fiber to the Home (FTTH – fibra fino a casa), in grado di supportare velocità di trasmissione, sia in download che in upload, consentendo così il massimo delle performance. Nel progetto, che vede un investimento diretto da parte della società di oltre 7 milioni e mezzo di euro, è previsto anche il cablaggio a titolo gratuito di circa 50 siti indicati dal Comune e di interesse per la cittadinanza.

In questo modo, sarà possibile migliorare le relazioni tra Amministrazione e cittadini e aumentare la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio.


Pochi mesi dopo la firma della convenzione e l’avvio dei cantieri entra nel vivo la realizzazione della nuova rete in fibra ottica che servirà le case, gli uffici e i negozi di Sestu. Al momento sono 1743 le unità immobiliari cablate e molti i cittadini che già usufruiscono del nuovo servizio. Come previsto dagli accordi l’azienda sta riutilizzando, ove possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per stendere i 16 chilometri di fibra previsti dal progetto, in modo da evitare disagi ai cittadini.

Anche in questo caso, ovviamente, la fibra di Open Fiber è in modalità Fiber to the Home (FTTH – fibra fino a casa), in grado di supportare velocità di trasmissione, sia in download che in upload, consentendo così il massimo delle performance. Nel progetto, che vede un investimento diretto da parte della società di 2 milioni e mezzo di euro, è previsto anche il cablaggio a titolo gratuito di alcuni siti di particolare interesse per la cittadinanza, indicati dal Comune di Sestu, potenziando così le relazioni tra amministrazione comunale e cittadini, ed aumentando – pure nella realtà di Sestu – la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio.

Lavori in corso per la posa della fibra (archivio openfiber.it)

“Grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale e l’ufficio tecnico ad oggi abbiamo realizzato quasi 16 km di infrastruttura di cui 10 km con la tecnica della mini trincea, per ridurre al minimo l’impatto ambientale creando il minor disagio possibile alla popolazione già coinvolta da altri cantieri attualmente in corso. – ha affermat Gianfranco Podda responsabile Open Fiber per la Sardegna – Si è riuscito così a sfruttare circa 4 km di infrastrutture esistenti, raggiungendo in soli quattro mesi circa 1700 utenti. Già dal mese corrente è iniziata da parte degli operatori la commercializzazione che ha consentito ad oggi l’attivazione dei primi clienti in FTTH con velocità sino ad 1 GB”.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3