Come garantire la connettività ai negozi con rete fissa e mobile

di Valerio Longhi

Perché i punti vendita non possono permettersi tempi di inattività della rete nella stagione più importante dell’anno

di Lorenzo Ruggiero, Area Director Southern Europe di Cradlepoint

La connettività Internet e la componente WAN (Wide Area Network) sono imperativi non negoziabili: i punti vendita hanno bisogno di una connessione affidabile. Nella stagione degli acquisti più importante dell’anno e con mesi difficili alle spalle, devono assicurarsi di disporre di una connessione che fornisca accesso stabile e sicuro ai dispositivi e agli applicativi di business.

I tempi di inattività della rete sono spesso un elemento critico, ancora di più con il Natale alle porte. Sono infatti molteplici i fattori che possono interrompere il traffico di rete: ad esempio, banda insufficiente a gestire tutto il traffico proveniente da display interattivi o da dispositivi connessi. Tutto ciò può tradursi in interruzioni delle attività del punto vendita e in un’esperienza negativa per clienti ed utenti. In genere, le connessioni cablate o a banda larga offrono circa il 99,5% di uptime. Tuttavia, nel corso dell’anno, possono verificarsi blocchi imprevisti che impediscono ai punti vendita di elaborare i pagamenti delle carte di credito, di tenere traccia dell’inventario o di eseguire altre attività fondamentali per il loro business.

Indipendentemente dalla causa, i tempi di inattività della rete hanno un costo elevato e possono comportare gravi danni al brand, alla reputazione e alla fidelizzazione dei clienti. Secondo una ricerca di IDC, i tempi di inattività della rete costano all’80% delle PMI oltre 17.600 euro all’ora. Su una scala più ampia, nel 2019, una interruzione di oltre un giorno ha comportato per la catena americana Target una perdita di circa 100 milioni di dollari in termini di vendite e ha pesantemente influito sulla qualità dell’esperienza di acquisto dei clienti. Le azioni del gruppo sono scese del 2% dopo questo incidente.

Fortunatamente esistono soluzioni in grado di garantire la resilienza dei sistemi critici durante tutto l’anno e, al tempo stesso, gestire i picchi della domanda nei periodi più intensi dello shopping, che potrebbero causare le interruzioni. In particolare, per le attività di vendita al dettaglio, la connettività offerta dalle reti 4G LTE e 5G può avere tre diverse applicazioni.

La connettività cellulare, grazie alla sua facilità e flessibilità di implementazione, può essere utilizzata per nuove aperture e per punti vendita temporanei.

Per implementazioni più tradizionali, la banda larga mobile può essere utilizzata come backup nel caso in cui la rete primaria si interrompa: questo use case è spesso definito come “network failover”.

Infine, gli strumenti di Out of Band Management (OOBM) possono sfruttare le reti mobili per ridurre significativamente i tempi di inattività, grazie alla capacità di gestire da remoto eventuali criticità che potrebbero sorgere nel punto vendita.

Le reti 4G LTE e 5G sono semplici da adottare, forniscono una elevata sicurezza, una migliore connessione e la capacità di gestire più transazioni contemporaneamente.

Analizzando in maggior dettaglio le connessioni cellulari, possiamo vedere come siano molteplici i vantaggi che offrono ai punti vendita.

Affidabilità e ridondanza

Rispetto al 99,5% di uptime menzionato prima, gli operatori di connettività cellulare stanno aumentando l’affidabilità e la disponibilità delle proprie reti 4G LTE, portandole al 99,99%. Inoltre, una più ampia copertura 4G LTE sta cancellando le differenze in termini di velocità tra connessioni cablate e wireless.

Con la diffusione del 5G la performance delle reti mobili sta registrando inoltre un ulteriore miglioramento. Inoltre, con un modem mobile separato e due schede SIM, il punto vendita può passare da un operatore wireless all’altro e ottenere la connessione migliore e più affidabile.

Cosa comporta tutto questo per i punti vendita, al di là di eliminare i possibili tempi di inattività? Se consideriamo la continua ricerca di nuovi modi per migliorare l’esperienza dei clienti e sviluppare il business, le tecnologie di nuova generazione possono aiutare a distinguersi dalla concorrenza, abilitando, ad esempio, la creazione di negozi temporanei e la realizzazione di esperienze interattive e coinvolgenti per i consumatori. Le nuove modalità di interazione con i clienti evidenziano, ancora una volta, il ruolo fondamentale di una connettività mobile affidabile, poiché non sarebbe possibile realizzarle con una rete fissa tradizionale.

Costi operativi e sicurezza degli accessi

La funzionalità di gestione remota delle soluzioni wireless, ovvero l‘Out of Band Management (OOBM), riduce i costi operativi semplificando la gestione di un insieme molto più ampio di dispositivi e postazioni remote. Il personale può connettersi rapidamente da remoto, risolvere le criticità e riportare il sistema online velocemente. Gli strumenti gestiti dal cloud consentono di monitorare, analizzare e controllare i dispositivi dei punti vendita tramite connessioni IP, Ethernet, USB o tramite la porta console seriale. In questo modo si eliminano i costi aggiuntivi legati agli spostamenti fisici e i ritardi dovuti all’attesa dell’arrivo di un tecnico che risolva il problema.

Un altro vantaggio è l’elevato livello di sicurezza reso possibile dai dispositivi di rete mobile di nuova generazione. L’autenticazione e le autorizzazioni degli utenti devono passare attraverso un set di gerarchie, gruppi e permessi che garantiscono l’accesso ai dispositivi critici solo alle persone autorizzate. I registri di sicurezza riportano il dettaglio di chi, quando, a cosa si ha avuto accesso ed attivano alert locali o remoti. Un’ulteriore opzione è la concessione di permessi temporanei, ideale nel contesto – sempre più diffuso – di supporto che arriva da terze parti o da managed service provider.

Gestibilità e facilità di adozione

Infine, la connessione mobile con Out of Band Management (OOBM) è di facile implementazione in quanto non richiede la sostituzione del router esistente o di altri dispositivi di rete. Un punto vendita può connettersi tramite un router mobile che fornisce una connettività di rete separata dalle altre linee WAN presenti collegandosi direttamente alla porta della console, estremamente utile quando IP ed Ethernet non sono disponibili. Un adattatore USB-Serial multiporta consente di supportare fino a otto dispositivi, ampliando ulteriormente la copertura dei dispositivi nel punto vendita. In questo modo, oltre alle funzionalità di sicurezza multilivello, i punti vendita possono ottenere rapidamente la gestione remota di qualsiasi oggetto connesso.

Sempre più organizzazioni stanno scoprendo i benefici della connettività cellulare nei punti vendita: per il failover, per implementare nuovi servizi e per la connettività primaria nel caso dei negozi temporanei.

Tutto questo perché, per i punti vendita, è fondamentale garantire un’operatività continua e sicura e farlo durante la stagione degli acquisti più importante dell’anno sarà un fattore chiave per il loro successo.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3