Polis – la casa dei servizi digitali, il progetto firmato Poste

di Redazione

Urso: “Aumentiamo la coesione e l’inclusione. Nessuno resterà indietro”

Ieri mattina il ministro Urso ha partecipato alla presentazione del progetto “Polis – la casa dei servizi digitali” promosso da Poste Italiane. Presenti il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti.

Durante il suo intervento, il Ministro ha parlato dell’importanza della digitalizzazione per ridurre i divari sociali e raggiungere i massimi livelli di inclusione sociale e di come questo governo si stia impegnando in modo unito in questa direzione. Urso ha infatti ricordato come il MIMIT, in qualità di soggetto proponente, ha seguito il progetto Polis fin dall’inizio e lungo tutto il processo di autorizzazione da parte della Commissione Europea. Un lavoro iniziato con il Ministro Giorgetti e conclusosi lo scorso novembre.

“Il progetto Polis – ha commentato il ministro – avvicina i cittadini al digitale e soprattutto li mette in condizione di fruire di servizi che oggi, spesso a causa della progressiva riduzione degli sportelli bancari e della insufficiente capillarità degli uffici della Pubblica Amministrazione, sono diventati sempre più difficili da raggiungere, soprattutto per chi non abita nei centri urbani. Peraltro, Polis supplisce anche in molti casi, soprattutto nelle cosiddette aree bianche, alle difficoltà che persistono nell’accesso alla rete Internet, che noi siamo impegnati a colmare”.

Polis coinvolge 6.933 Uffici Postali in tutti i Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti nel 100% delle 72 aree interne del Paese, avvicinando cittadini, professionisti e imprese ai servizi della PA. Questo è la realizzazione di un progetto ambizioso dove istituzioni, imprese e servizi pubblici lavorano per i cittadini.

“Nei nostri caratteristici paesi, cittadine e borghi, ci sarà uno ‘sportello unico’ di prossimità in grado di assicurare la possibilità di fruire di tutti i servizi pubblici, in modalità digitale, tramite un unico punto di accesso alla piattaforma multicanale di Poste Italiane. Aumentiamo l’inclusione sociale, la coesione e la capacità di non lasciare nessuno indietro” – ha concluso il Ministro.

Urso ha anche ringraziato il Presidente di Poste, Maria Bianca Farina, il Presidente ANCI Antonio De Caro e l’Amministratore delegato Matteo del Fante per il loro lavoro, auspicando che anche altre Amministrazioni vorranno unirsi nei prossimi mesi per rafforzare tutto il Sistema Paese.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3