Swisscom, raddoppiato il traffico dati. Il programma di investimenti

di Redazione

Nell’esercizio 2011, il fatturato netto di Swisscom ha perso il 4,3% scendendo a 11’467 milioni di CHF mentre il risultato d’esercizio (EBITDA) dello 0,3% a 4’584 milioni di CHF. Il fatturato è risultato inferiore di 250 milioni di CHF in seguito a effetti valutari. Il fatturato di Swisscom senza Fastweb è calato dell’1,1% ovvero di 100 milioni di CHF attestandosi a 9’326 milioni di CHF.

L’erosione dei prezzi nell’attività principale in Svizzera, pari a circa 500 milioni di CHF, non ha potuto essere compensata dai circa 400 milioni di CHF ottenuti con l’aumento dei clienti e del volume.

Nonostante la flessione del fatturato nell’attività svizzera, gli investimenti nell’infrastruttura svizzera sono aumentati del 17,2% raggiungendo 1’537 milioni di CHF.

Swisscom investe fortemente nel potenziamento delle reti a banda larga in tutto il Paese al fine di continuare ad aumentare la competitività. L’organico in Svizzera ha registrato un incremento di 564 posti in seguito al potenziamento dei servizi e della rete e ad acquisizioni aziendali. Il fatturato netto dell’affiliata italiana Fastweb si è ridotto, in valuta locale, del 7,1% passando a 1’746 milioni di euro a causa dell’agguerrita concorrenza a livello dei prezzi e delle misure di recupero dei crediti arretrati.

La contrazione di 1’094 milioni di CHF dell’utile netto del Gruppo, attestatosi a 694 milioni di CHF, è da ricondurre alla correzione straordinaria, già resa nota, del valore contabile di Fastweb. All’Assemblea generale sarà proposto il versamento di un dividendo ordinario di CHF 22 (anno precedente: CHF 21) per ciascuna azione.

Si chiederà, inoltre, all’Assemblea di eleggere Barbara Frei nel Consiglio di Amministrazione. Per l’esercizio 2012, Swisscom prevede un fatturato netto di 11,4 miliardi di CHF, un EBITDA di 4,4 miliardi di CHF nonché investimenti per 2,2 miliardi di CHF.

I DATI DI BILANCIO . Nel 2011, il fatturato netto del Gruppo Swisscom ha registrato una flessione di 521 milioni di CHF ovvero del 4,3% a 11’467 milioni di CHF e il risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti (EBITDA) di 15 milioni di CHF ovvero dello 0,3% a 4’584 milioni di CHF. Il tasso di cambio medio CHF/euro è stato del 10,1% inferiore ai livelli dello scorso anno. Sulla base di valute costanti e al netto dell’accantonamento contabilizzato l’anno prima per una procedura relativa all’imposta sul valore aggiunto contro Fastweb, il fatturato e l’EBITDA di Swisscom hanno lasciato sul terreno rispettivamente il 2,3% e l’1,1% rispetto all’anno scorso. Il fatturato netto di Swisscom senza Fastweb si è ridotto dell’1,1% ovvero di 100 milioni di CHF a 9’326 milioni di CHF. La contrazione di 1’094 milioni di CHF dell’utile netto, ovvero del 61,2% a 694 milioni di CHF, è da ricondurre alla rettifica straordinaria, già resa nota, del valore contabile di Fastweb, che ha ridotto l’utile netto di 1,2 miliardi di CHF.

Erosione dei prezzi per oltre 500 milioni di CHF sul mercato svizzero Nel mercato svizzero si è confermata la tendenza a optare per offerte combinate e tariffe forfettarie. I prezzi per la terminazione nell’ambito della telefonia mobile e il roaming di dati sono stati ridotti notevolmente nel 2010. L’erosione dei prezzi, per complessivi 508 milioni di CHF, nell’attività principale in Svizzera, non ha invece potuto essere compensata integralmente dai 404 milioni di CHF ottenuti con l’aumento dei clienti e del volume.

Sei milioni di clienti di telefonia mobile – traffico mobile di dati raddoppiato nel giro di un anno Il numero di clienti di telefonia mobile in Svizzera è cresciuto, rispetto all’esercizio precedente, di 221’000 (+ 3,8%) pari a 6 milioni. Nel primo semestre Swisscom ha venduto 1,5 milioni di apparecchi di telefonia mobile (+5,7%), di cui circa il 60% erano smartphone. In seguito alla notevole crescita delle vendite di smartphone è aumentato il sussidiamento degli apparecchi ma è anche raddoppiato il traffico mobile di dati nell’arco di un anno. Anche il numero di smartphone attivi sulla rete Swisscom ha registrato, in un anno, un forte aumento del 63% salendo a 2 milioni. Nello stesso periodo il prezzo medio per megabyte è calato di oltre il 40%. Anche i clienti in viaggio all’estero utilizzano con maggiore intensità il traffico mobile di dati: il volume del roaming mobile di dati è aumentato del 61%; il prezzo al megabyte si è ridotto del 43%. Il fatturato generato dalla trasmissione mobile di dati è cresciuto di 485 milioni di CHF, pari all’11,5% in più rispetto all’anno precedente. La riduzione dei prezzi e l’introduzione di nuovi modelli tariffari hanno determinato una diminuzione del fatturato medio mensile per cliente di telefonia mobile (ARPU) del 4,1% a CHF 47.

Già oltre 600’000 clienti utilizzano offerte combinate Continuano a essere molto richieste le offerte combinate come Vivo Casa, che comprende un collegamento di rete fissa con telefonia, Internet e TV. All’inizio di agosto Swisscom ha lanciato Vivo Tutto, la prima offerta combinata a livello svizzero che include anche i collegamenti di telefonia mobile. A fine dicembre erano in totale 613’000 i clienti che fruivano di offerte pacchetto. Il numero di clienti di Swisscom TV è aumentato in un anno del 44,4% a 608’000. Nell’arco di un solo trimestre, l’ultimo del 2011, sono stati acquisiti 52’000 nuovi clienti TV.

Entro fine anno Swisscom ha segnato un aumento del numero di collegamenti a banda larga con clienti finali di 77’000, ovvero del 4,9%, portandolo a 1,66 milioni. L’effettivo dei collegamenti alla rete fissa di Swisscom utilizzati da operatori terzi è aumentato di 6’000 attestandosi a 487’000.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3