Conciliazioni più veloci con Telecom Italia

di Massimo Venturini

Novità in vista per tutti i clienti Telecom Italia di telefonia fissa e mobile: il gestore ha infatti finalmente riorganizzato  la gestione delle istanze di conciliazione con la clientela per ridurre i tempi di gestione, semplificare la procedura e ottemperare a quella parte degli impegni volontari – assunti dall’Azienda e approvati dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni lo scorso dicembre 2008 – che ha come obiettivo la diminuzione del contenzioso presso le sedi dei Co.Re.Com e delle Camere di Commercio.

Il sistema adottato da Telecom Italia prevede l’istituzione di uno “sportello unico” che assicura al cliente modalità di comportamento omogenee, indipendentemente dalla tipologia di procedura di conciliazione attivata (Paritetica con le Associazioni dei Consumatori, Co.Re.Com, Camera di Commercio), per una soluzione rapida ed efficace delle istanze, con tempi certi per la risoluzione del contenzioso (massimo 45 giorni), utilizzando il modello organizzativo già applicato con successo per la Conciliazione Paritetica con le Associazioni dei Consumatori.

A questo scopo Telecom Italia ha rafforzato la propria struttura che ha il compito di facilitare la gestione delle pratiche di conciliazione aggiungendo alle 200 persone già operative altre 100 unità che garantiranno il presidio di tutto il territorio nazionale e che hanno già consentito, nei primi sei mesi di attività, di eliminare le istanze pendenti dal 2008. Telecom Italia ha inoltre avviato una serie di iniziative di formazione per i “conciliatori”, una delle quali si è svolta nei giorni scorsi con la partecipazione di membri dell’Agcom e dei Co.Re.Com, per affrontare i temi di maggior importanza.

Un’ulteriore novità è rappresentata, dal primo ottobre 2009, dall’affiancamento alle Associazioni dei Consumatori e ai Co.Re.Com di Unioncamere che, con le sue 105 Camere di Commercio, rappresenta il terzo canale presso cui attivare la pratica della conciliazione. Questo nuovo canale, già in precedenza a disposizione dei consumatori, non  aveva però la stessa priorità riservata ai Corecom o alle conciliazioni on line e consentirà finalmente di completare il quadro di procedure a disposizione dei clienti rendendo la conciliazione, attraverso lo “sportello unico”, uno strumento  per migliorare la qualità del servizio offerto e il rapporto con la clientela.

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3