TIM lancia per prima in Italia il 4G Plus (LTE Advanced)

TIM rilancia e annuncia il “sorpasso”: sono 120 le località coperte da LTE Advanced

di Valerio Longhi

TIM lancia per prima in Italia il 4G Plus (LTE Advanced)A meno di 24 ore dall’annuncio in pompa magna di Vodafone, TIM non ci sta e rilancia per mantenere il proprio primato. Dopo essere stato il primo gestore, infatti, ad aver aperto al pubblico la rete 4G+ (che sfrutta la tecnologia LTE Advanced), oggi annuncia di aver portato a 120 il numero delle località italiane dove è già disponibile tale tecnologia, che permette di raggiungere velocità di trasmissione pari a circa il doppio di quelle disponibili con il normale 4G.

Dopo aver lanciato per prima a livello nazionale la tecnologia LTE Advanced, TIM estende ad altre 60 città la copertura della rete 4G Plus che offre connessioni fino a 225 Megabit al secondo, confermando in questo modo la propria leadership nel 4G in Italia. In test di laboratorio presso TILab sono state raggiunte velocità prossime ai 300 Mbps.

I servizi TIM basati sulla tecnologia LTE sono il risultato degli importanti investimenti di Telecom Italia per l’innovazione tecnologica, pari a oltre 3,4 miliardi di euro nel triennio 2014-16, a conferma della volontà dell’azienda di mettere a disposizione infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire nuovi servizi tecnologicamente evoluti che rispondano alla crescente quantità di traffico generata da smartphone, tablet e chiavette.

La nuova prestazione di rete LTE Advanced è da oggi disponibile per i clienti TIM nelle seguenti 120 città: Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Firenze, Brescia, Prato,ivorno, Salerno, Latina, Giugliano in Campania, Novara, Arezzo, La Spezia, Alessandria, Pistoia, Pisa, Lucca, Torre del Greco, Pozzuoli, Busto Arsizio, Grosseto, Caserta, Asti, Cremona, Massa, Fiumicino, Aprilia, Castellammare di Stabia, Carrara, Viterbo, Afragola, Viareggio, Benevento, Savona, Vigevano, Legnano, Marano di Napoli, Cuneo, Pomezia, Sanremo, Siena, Tivoli, Battipaglia, Anzio, Sesto Fiorentino, Mugnano di Napoli, Palermo, Bari, Catania, Messina, Taranto, Reggio di Calabria, Pescara, Catanzaro, Potenza, Matera, Teramo, Campobasso, Como, Guidonia Montecelio, Sesto S. Giovanni, Moncalieri, Cava de’ Tirreni, Ercolano, Aversa, Civitavecchia, Scandicci, Scafati, Collegno, Rivoli, Campi Bisenzio, Rozzano, Venaria Reale, Bra, Nocera Superiore, Orbassano, Agropoli, Rivalta di Torino, Lusciano, Pellezzano, Pero, Vietri sul Mare, Cagliari, Foggia, Sassari, Siracusa, Lecce, Andria, Barletta, Brindisi, Marsala, Gela, Lamezia Terme, Cosenza, Ragusa, Altamura, Trapani, Quartu Sant’Elena, Caltanissetta, Vittoria, Molfetta, Crotone, Agrigento, Cerignola, Bitonto, Manfredonia, San Severo, Bisceglie, Modica, Olbia, Chieti, Acireale, Montesilvano, Rende, Selargius, Pozzallo, Quartucciu, Arzachena.

Il 4G Plus è reso possibile dalla “carrier aggregation”, la soluzione tecnologica in grado di combinare due bande di frequenza diverse tra quelle utilizzate per l’LTE (800, 1800 e 2600 MHz). Questa tecnologia consente di fruire in mobilità di servizi e contenuti multimediali ad alta definizione con una qualità di immagini fino a 4K, come ad esempio vedere in streaming i film in HD, anche da TIMvision, la tv on demand di Telecom Italia. Inoltre i clienti Business potranno sfruttare al massimo i servizi Cloud di Nuvola Store, tra i quali la videoconferenza in HD o la fruizione da smartphone e tablet di mobile apps ospitate nel cloud di Telecom Italia. I clienti Consumer e Business che sottoscriveranno o hanno già sottoscritto offerte 4G LTE potranno accedere gratuitamente ed automaticamente alle prestazioni del 4G Plus fino al prossimo 30 Aprile 2015.

Gli smartphone compatibili con la tecnologia LTE Advanced sono il Samsung Galaxy Note 4 e il Samsung ALPHA. Nelle prossime settimane il portafoglio di TIM si arricchirà con altri terminali 4G Plus.

L’avvio dei servizi basati sulla tecnologia LTE Advanced si inserisce nel percorso che vede Telecom Italia impegnata nello sviluppo della nuova rete 4G LTE dove TIM è leader grazie ad una copertura che ad oggi raggiunge 2560 comuni, pari ad oltre il 74% della popolazione italiana.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3