Logo TIM (photo by AndTrap for Mondo3)

TIM, tornano i rinnovi mensili delle offerte mobili: ecco costi e rinnovi a data certa

di Valerio Longhi

TIM introduce i rinnovi mensili delle offerte mobili. Questa la novità per il gestore che ha deciso di mantenere i prezzi (già modificati nel passaggio alla tariffazione a 28 giorni, ndr) con la spesa annuale che non sarà modificata e di conseguenza, per tener conto della riduzione a 12 dei rinnovi su base annua, il costo del canone mensile sarà “coerentemente riproporzionato come i contenuti”. 

Sul sito tim.it, infatti, si legge che in ottemperanza alle nuove disposizioni contenute nella Legge n.172/17 del che prevede l’introduzione dei cicli di rinnovo e di fatturazione mensili, TIM adotterà, al partire dal , le seguenti novità sulle offerte mobili.


1. Rinnovo a data certa

Ciascuna offerta prepagata mobile si rinnoverà ogni mese e non più ogni 7, 28 o 30 giorni, sempre nello stesso giorno del mese dando al Cliente la certezza della data di rinnovo e portando a 12 il numero dei rinnovi nel corso di ogni anno solare.
2. Minuti e Giga Aumentati
Poiché si allunga il periodo di rinnovo delle offerte (da 7, 28 o 30 giorni a mese solare), TIM aumenta in maniera proporzionale le quantità di minuti, Giga e SMS per garantire gli stessi contenuti annuali delle offerte.
3. Spesa invariata
Per mantenere invariata la spesa annuale, il costo delle offerte sarà riproporzionato su base mensile.
4. Chiarezza e trasparenza
Scopri come cambia la tua offerta direttamente sul sito tim.it

Le variazioni per i clienti

  • Offerta attivata dal 5 marzo 2018 Per tutti i Clienti Ricaricabili che attivano una nuova offerta dal 5 marzo in poi, il giorno di riferimento coinciderà sempre con il giorno di attivazione.Ad esempio, se l’offerta viene attivata il 15 Marzo, i successivi rinnovi avverranno sempre il giorno 15 di ciascun mese, ossia il 15 Aprile, il 15 maggio, il 15 Giugno e così via.
  • Offerta attivata prima del 5 marzo 2018 Per i Clienti Ricaricabili che hanno offerte attive prima del 5 marzo, il giorno di riferimento coinciderà con quello del primo rinnovo successivo al 5 marzo.Ad esempio, per le offerte già attive che si rinnovano il 10 marzo, i successivi rinnovi avverranno il 10 aprile, il 10 maggio e così via.

Il Cliente che non accettasse le modifiche proposte, in base all’art. 70 comma 4 del Codice delle comunicazioni elettroniche (D.Lgs. 2003 /n. 259), ha la facoltà di recedere senza penali né costi di disattivazione entro il anche tramite passaggio con portabilità ad altro gestore. Per esercitare il diritto di recesso dal contratto, che comporta la cessazione della linea e, ove non sia richiesto il passaggio ad altro operatore, la perdita del numero telefonico in tuo possesso, si possono utilizzare i moduli sul sito TIM .

Qualora sulla linea sia associato un contratto per l’acquisto di un prodotto con pagamento rateizzato in corso di vigenza (ad esempio Telefono, Tablet, etc.), oppure sia attiva un’offerta con promozione legata alla permanenza del numero in TIM, si può decidere di mantenere attiva la rateizzazione del prodotto o pagare le rate residue in un’unica soluzione. Per info su recesso e rateizzazioni in corso puoi anche chiamare il 409168.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3