5G e TIM: fuori Huawei, ora tocca a Ericsson e Nokia

di Valerio Longhi

Cambiano gli equilibri nello sviluppo della rete 5G TIM.

La scelta di non invitare Huawei a partecipare alla gara per la core network e di rescindere contratto sottoscritto un anno fa per la Radio Access Network cambia tutto. Di fatto, la realizzazione della rete 5G TIM passa a Ericsson (60%) e Nokia (40%).

È quanto riferisce il Sole 24Ore. All’azienda cinese sarebbe stata inviata una lettera di disdetta di un contratto sottoscritto nel 2020 che a questo punto mette la parola fine alla partecipazione dell’azienda al 5G TIM.


La situazione, come ricorda Repubblica, cambia anche gli equilibri nella società Huawei.

Huawei, infatti, volta pagina in Italia. La società cinese ha deciso di spostare l’amministratore delegato di Huawei Italia, Thomas Miao, in Canada. Al suo posto arriverà Wilson Wang, un manager con una lunga esperienza in mercati difficili, come quello egiziano, determinato a migliorare la posizione del colosso cinese in Italia. Compresa la situazione nel mondo 5G nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3