TIM European OTIC Lab, a Torino uno dei primi laboratori al mondo per l’Open RAN

di Fabrizio Castagnotto

Il nuovo TIM European OTIC Lab avvierà una cooperazione in sinergia con l’ecosistema di riferimento per supportare l’adozione delle specifiche O-RAN ALLIANCE e promuovere soluzioni aperte

TIM è tra i primi operatori al mondo e unico in Italia ad avviare il nuovo laboratorio ‘European OTIC Lab’.

L’Open Test and Integration Center – OTIC Lab, in linea con gli standard previsti da O-RAN ALLIANCE, avrà sede presso i laboratori di Innovazione del Gruppo TIM a Torino e opererà in sinergia con l’intero ecosistema Open RAN (costruttori, start-up, system integrator etc.) al fine di sperimentare nuove soluzioni e accelerare questa tecnologia per lo sviluppo della nuova architettura paneuropea della rete mobile (5G, Cloud ed Edge Computing).


L’Open Testing and Integration Center offre un ambiente di lavoro collaborativo e aperto, qualificato per supportare l’ampia adozione delle specifiche tecniche, promuovere l’ecosistema O-RAN (che, ricordiamo, utilizza standard aperti per disaggregare la rete tradizionale e consentire una maggiore flessibilità e funzionalità aggiuntive rispetto alle reti di operatori, ndr). L’OTIC Lab infatti opererà per sviluppare implementazioni e soluzioni, oltre a testare e verificare la conformità delle apparecchiature RAN (antenne, stazioni radio base, etc.) di singoli o diversi fornitori al fine di fornire risultati tecnici alla comunità sulle esperienze acquisite durante i test.

TIM è Member di O-RAN ALLIANCE dal 2018 e lo scorso febbraio ha firmato un Memorandum of Understanding con i principali operatori europei per promuovere le soluzioni Open RAN.

TIM conferma con questa iniziativa il proprio impegno per favorire l’adozione e lo sviluppo delle soluzioni Open RAN – Radio Access Network in Europa e accelerarne l’implementazione sulla propria rete commerciale. Recentemente il Gruppo, tra i primi operatori in Europa e unico in Italia, ha adottato a Faenza una soluzione Open RAN su rete live.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3