Vodafone “bastona” i BlackBerry mentre offre le (veloci) ricariche bonus

di Paolo Del Re

Volete usare un BlackBerry con Vodafone? Da oggi – anzi, da ieri, domenica 6 febbraio 2011 – preparatevi ad aprire il portafogli. Infatti Vodafone ha deciso di chiudere la vecchia opzione Mobile Internet per BlackBerry e di creare una nuova Opzione BlackBerry che consente l’utilizzo dei servizi di RIM senza includere però il traffico dati generato, che verrà quindi tariffato a parte.

A meno che non si attivi anche l’opzione Mobile Internet classica, che include il traffico dati ma da sola non consentirebbe l’utilizzo dei servizi RIM.

L’opzione Mobile Internet mantiene le condizioni di sempre e il solito costo di 3 euro/settimana per le ricaricabili e 10 euro/mese per gli abbonamenti.

L’Opzione BlackBerry consiste in una vera e propria tassa per poter avere accesso all’APN blackberry.net, altrimenti bloccato da Vodafone ma necessario ai servizi di RIM (mail push, App World e BlackBerry Messenger), e costa 2 euro/settimana per le ricaricabili e 5 euro/mese per gli abbonamenti.

Così il prezzo delle due opzioni combinate per poter navigare con un BlackBerry sarà di circa 21 euro/mese per le ricaricabili e 15 euro/mese per gli abbonamenti.

Chi ha già attiva l’opzione Mobile Internet per BlackBerry potrà mantenerne le condizioni finché non la disattiva. Inoltre chi ha sottoscritto un piano Più Smart acquistando un BlackBerry avrà sia l’Opzione BlackBerry che il traffico dati generato inclusi nella rata del telefono.

Questa “bella” novità rende di fatto Vodafone il gestore più caro in assoluto, nel panorama italiano, per l’utilizzo di un BlackBerry. Non ci sembra peraltro che il resto dell’offerta Vodafone sia in generale più appetibile della concorrenza, tanto da compensare il maggior costo per l’utilizzo dei servizi BlackBerry.

Ma adesso passiamo alle novità positive. Con l’iniziativa “Le ricariche valgono il 20% in più”, dal 6 febbraio al 6 marzo 2011 le ricariche da 15, 25 e 50 euro effettuate tramite qualsiasi canale daranno diritto ad un bonus aggiuntivo del 20%, da utilizzare per chiamate e messaggi solo verso Vodafone ed entro 48 ore. L’utente che effettua la ricarica riceverà un SMS di invito per poter attivare la promozione, chiamando il numero gratuito 42200 entro 24 ore. Ovviamente il bonus non concorre al traffico utile per l’accumulo di eventuale autoricarica sulle chiamate effettuate o ricevute, ed è valido solo per il traffico nazionale.

Alcune voci di corridoio non confermate riguardo le future prossime versioni di questa promozione, sospettano che l’iniziativa sarà rinominata in “Le ricariche valgono il 20% in più a testa in giù” e bisognerà anche mettersi capovolti per poter utilizzare il bonus. L’offerta sarà attivabile dai soli clienti dotati di smartphone con accelerometro incorporato.

Tornando seri, ci sono novità anche per il servizio SOS Ricarica, utile nel caso si rimanga senza credito e si abbia bisogno di effettuare traffico quando non è possibile ricaricare immediatamente. Basta avere almeno 15 punti Vodafone One e sarà possibile ottenere un anticipo di credito pari a 3 euro, a condizione che il credito residuo al momento della richiesta non sia inferiore a -2,5 euro. Alla prima ricarica successiva all’erogazione dell’SOS Ricarica saranno addebitati al cliente 4,5 euro (i 3 euro anticipati più 1,5 euro di costo del servizio). La precedente versione dell’SOS Ricarica erogava 2 euro di traffico anticipato nel caso si avessero almeno 50 punti Vodafone One, il credito residuo doveva essere superiore a -1,5 euro, e venivano addebitati 3 euro alla prima ricarica successiva.

Se non viene effettuata alcuna ricarica entro 3 mesi, verranno scalati 15 punti dal saldo Vodafone One, oltre ovviamente ai 4,5 euro che saranno comunque scalati al momento della prima ricarica.

Commentate liberamente queste news nella room dedicata a Vodafone sul nostro forum!

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3