Vodafone e Politecnico di Torino insieme per la prima Academy IoT

di Andrea Trapani

Si completa la Vodafone IoT Academy, il percorso di formazione che ha coinvolto 30 studenti per progettare soluzioni digitali per città e imprese.

Si conclude è concluso al Politecnico di Torino il percorso di formazione della IoT Academy sostenuto da Vodafone Italia, che ha lo scopo di preparare gli ingegneri al lavoro di domani sia guardando all’innovazione tecnologica sia alle competenze digitali necessarie e ai nuovi modi di lavorare.

Gli studenti selezionati sono stati seguiti dal team coordinato dal professor Massimo Violante del Politecnico e da esperti di Vodafone Italia in qualità di tutor. Il percorso formativo ha previsto l’alternanza di lezioni tradizionali nei primi mesi dell’anno per poi continuare con aule virtuali, seminari e momenti progettuali per la realizzazione delle soluzioni applicative disegnate per ambiti come Smart City, mobilità, sanità e sicurezza delle reti.

Per i nostri studenti partecipare a questa Academy è stata l’occasione per confrontarsi con le problematiche reali delle aziende e con chi le conosce e le affronta – dichiara Sebastiano Foti, Vice Rettore per la Didattica del Politecnico di Torino.In linea con le modalità didattiche innovative intraprese ai tempi del Covid anche i ragazzi dell’Academy IoT hanno collaborato e interagito tra loro e con i tutor e gli esperti solo in via digitale con aule virtuali e mediante il cloud. L’apprendimento “learning by doing” ha permesso agli studenti di sviluppare proprie competenze tecniche che hanno trovato perfetta sintesi nei progetti che hanno presentato davanti alla commissione valutatrice, riscontrando unanime apprezzamento”.

Gli studenti si sono adeguati velocemente e senza particolari difficoltà all’emergenza Covid-19 dimostrando in questi mesi senso di responsabilità e resilienza. Ogni settimana sono stati organizzati uno o più incontri di avanzamento dei singoli progetti, per evidenziare i progressi effettuati e le criticità emerse nello sviluppo del progetto stesso. Il tutto con la partecipazione dei tutor per chiarire eventuali dubbi e per dare puntuali indicazioni su come procedere.

I ragazzi divisi in 5 gruppi hanno completato il percorso dell’Academy con la presentazione dei loro progetti durante un collegamento da remoto con una commissione valutatrice formata da docenti del Politecnico, manager di Vodafone ed i tutor che hanno seguito le attività dei singoli gruppi. Le aree di valutazione sono state principalmente: l’innovazione tecnologica della soluzione; la customer experience/benefici nell’utilizzo della soluzione e il business case che garantisce la sostenibilità economica del progetto.

L’Academy IoT che abbiamo sviluppato con il Politecnico di Torino è un momento importante per sostenere la crescita di quelle competenze digitali distintive che i giovani ingegneri saranno chiamati a reinventare continuamente – afferma Giorgio Migliarina, Direttore Vodafone Business di Vodafone Italia. – I progetti che le studentesse e gli studenti hanno presentato dimostrano che gli ambiti di applicazione dell’Internet of Things e delle nuove tecnologie di connettività e convergenza come il 5G sono molto vasti.

Grazie al confronto con i colleghi di Vodafone Italia che hanno partecipato a questo percorso abbiamo potuto apprezzare la preparazione, l’entusiasmo e la voglia di disegnare nuovi servizi”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3