Sunrise insieme a Caritas per la partecipazione digitale delle persone colpite o a rischio di povertà

di Fabrizio Castagnotto

Sunrise insieme a Caritas, promuovo la partecipazione digitale delle persone colpite o a rischio di povertà

Sunrise dona CHF 250 000.– a Caritas. Con questa donazione, Caritas permetterà alle persone colpite o a rischio di povertà in Svizzera di avere accesso al mondo digitale e competenze al riguardo. Per coloro che conducono un’esistenza al limite o al di sotto del livello minimo di sussistenza, ciò significherà una partecipazione più attiva alla società e maggiori opportunità di entrare nel mondo del lavoro.

«Quella di donare a un’organizzazione di beneficenza anziché investire in cene di Natale è stata un’idea dei collaboratori. Abbiamo trovato il partner ideale in Caritas Svizzera e nel suo progetto pilota “Promozione dell’accesso digitale e delle competenze”», dichiara soddisfatto André Krause, CEO di Sunrise.

«I collaboratori hanno deciso liberamente se devolvere la propria somma di denaro alla cena di Natale o alla festa che si avrebbe svolto nel rispetto delle normative sanitarie vigenti. Sunrise ha accolto l’idea con un entusiasmo tale da decidere di raddoppiare l’importo. Siamo molto lieti di poter sostenere il progetto con la somma di CHF 250 000.–».

«L’accesso a Internet e la comunicazione mobile stanno diventando sempre più determinanti e indispensabili nella vita quotidiana. La digitalizzazione sta influenzando un numero sempre maggiore di aspetti nella nostra società, dalla vita privata quotidiana a quella professionale. La crisi del coronavirus sta consolidando rapidamente questa tendenza e, al tempo stesso, aggravando la povertà in Svizzera. Le persone che conducono un’esistenza al limite o al di sotto del livello minimo di sussistenza vengono lasciate indietro sempre più spesso. Grazie alla generosa donazione di Sunrise possiamo intervenire concretamente», aggiunge Reto Urech, responsabile del reparto Fundraising e Marketing di Caritas Svizzera.

L’attuale crisi del coronavirus è un problema serio, spesso persino di natura esistenziale, per un quarto della popolazione svizzera1 che ha scarse competenze digitali di base o non ne ha affatto. Per chi ne è colpito le conseguenze sono talvolta gravi: da una difficile partecipazione alla società fino all’esclusione dal mondo del lavoro.

Il progetto pilota di Sunrise insieme a Caritas Svizzera offre agli svizzeri che vivono al limite o al di sotto del livello minimo di sussistenza maggiori possibilità di trovare un lavoro, garantisce loro l’accesso alle offerte istituzionali, culturali e formative e promuove la loro partecipazione alla vita sociale. Il progetto pilota durerà due anni.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3