Vodafone è la rete migliore in Italia secondo Altroconsumo

di Redazione

Per il terzo anno di fila, la GigaNetwork di Vodafone si conferma la rete migliore in Italia secondo Altroconsumo.

Vodafone si posiziona al primo posto della classifica basata sulla velocità di download e upload, qualità della visione di un video e qualità di navigazione sui siti web, ovvero i quattro parametri che l’app CheBanda di Altroconsumo ha tenuto in considerazione e messo assieme per assegnare la classifica della qualità della rete mobile in Italia.

Parametri rilevati direttamente dagli utenti con test fatti tramite la app stessa e che riguardano i dodici mesi del 2020.

Come scrive l’associazione dei consumatori “Vodafone sempre in testa ma Wind-Tre è ora più vicino e supera Tim“.

La classifica aggiornata degli operatori mobili


Il giudizio complessivo, derivante dai risultati delle 4 prove di velocità e qualità, per i dodici mesi del 2020, ci dice che la classifica degli operatori vede Vodafone con 18.988 punti sempre al primo posto, seguito da Wind-Tre (18.269) che scavalca Tim (16.989) e Iliad (15.016), che rimane fanalino di coda con un punteggio complessivo di 14.897 punti.

E’ bene ricordare che il punteggio che viene attribuito a ogni operatore è il punteggio complessivo che l’algoritmo calcola tenendo conto dei risultati ottenuti in tutte le prove (velocità di download, di upload, navigazione su siti internet e visione di filmato).

Si tratta nello specifico di un indice dato dal rapporto tra i due test sulla velocità (download e upload calcolati in kbit/s) e i due test sulla qualità (calcolati in percentuale di visione e navigazione senza ritardi).

Il grafico

Nel grafico, la classifica degli operatori in base alla velocità e alla qualità della rete mobile. Il giudizio complessivo è espresso con un indice a punti attribuito dall’algoritmo dell’app e che risulta dal rapporto tra le prove di velocità e quelle di qualità.

Guardando tutti gli altri dati che ci fornisce la app CheBanda, tra cui l’andamento degli ultimi 12 mesi, si nota come la qualità sia peggiorata durante i mesi di lockdown per poi avere una ripresa, fino a settembre, e un successivo nuovo calo con una leggera tendenza alla decrescita. C’è quindi un evidente andamento parallelo alle misure restrittive messe in atto per contenere i contagi e le ragioni possono essere sostanzialmente due:

  • Un maggior utilizzo della rete mobile da parte di tutti con un conseguente aumento del traffico che va a incidere sulla velocità della rete stessa.
  • Un maggior utilizzo della rete mobile in ambienti chiusi dove, rispetto ai luoghi aperti, ci sono risultati peggiori a livello di performance.

Osservando invece i dati riguardanti la velocità di download, si nota subito come ci sia una perfetta correlazione tra il giudizio complessivo e la velocità di download: questo non sorprende perché gli altri parametri che intervengono nella formula per ottenere il giudizio complessivo (velocità di upload, qualità di visione e qualità di navigazione) non variano in maniera così ampia da operatore ad operatore.

Source | I risultati di Altroconsumo

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3