FreedomPop SIM

FreedomPop, dalla California all’Italia per far crescere Wind Tre. Verso la prima offerta aggressiva comune

di Fabrizio Castagnotto

La notizia arriva da oltreoceano: FreedomPop, operatore virtuale che opera in alcuni mercati tra cui USA e Regno Unito (UK), annuncia di aver stretto un accordo con Wind Tre per fornire al gestore italiano la tecnologia su cui si basa l’offerta freemium del MVNO.

Il modello di FreedomPop è quello di un operatore che offre un servizio di base (comprendente un bundle minimo di traffico voce e dati) completamente gratuito, scalabile a seconda delle esigenze del cliente, che può in ogni momento effettuare upgrade o downgrade del proprio piano tariffario in completa autonomia.

Invece che entrare sul mercato italiano con una propria offerta di MVNO, appoggiandosi alla rete di operatori esistenti (come ha fatto nel Regno Unito con 3 UK, NdR), la svolta in Italia arriva dalla decisione di offrire la propria tecnologia tramite una piattaforma software, che si dovrebbe andare ad integrare con i sistemi di gestione dei clienti di Wind e 3 Italia, che permetterà al gestore di ottimizzare l’acquisizione e la gestione dei clienti.

Si tratta di una soluzione che analizza costantemente il comportamento del cliente nel tempo, e cerca di ottimizzare al meglio la sua esperienza e soddisfazione con la propria utenza telefonica. Un esempio chiave riguarda la connettività dati: generalmente, all’avvicinarsi del termine delle soglie, il gestore invia un avviso e spesso propone un upgrade ad un pacchetto più ampio o l’acquisto di GB aggiuntivi. Con la tecnologia di FreedomPop, vengono utilizzati oltre 50 fattori diversi, che permettono di proporre soluzioni personalizzate ad hoc, dall’utilizzo di un algoritmo di compressione per evitare lo sforamento, alla considerazione dei comportamenti passati che potrebbero rivelare l’inutilità di proporre un add-on a pagamento.

Il software potrebbe intervenire in un gran numero di diverse situazioni, dall’aumento del traffico voce verso una certa direttrice internazionale, ad esempio, potrebbe proporre la miglior tariffa o il miglior servizio da utilizzare per ottimizzare la spesa.

MONDO3 SU TELEGRAMMONDO3 SU FACEBOOK

Wind Tre sarà dunque il primo operatore licenziatario di questa piattaforma creata da FreedomPop, che prevede l’espansione globale della propria offerta ai gestori di telecomunicazioni. La collaborazione prende il via in un momento in cui tutti questi grandi carrier si trovano sempre più in competizione e hanno la necessità di ridurre i costi di acquisizione per focalizzarsi sulla fornitura di servizi di qualità.

Wind Tre non è soltanto la più grande compagnia telefonica d’Italia” – ha dichiarato a Mondo3 Stephen Stokols, CEO e cofondatore di FreedomPop – “ma il suo gruppo dirigente è estremamente volto al progresso ed all’innovazione. Ritengono che dati, traffico voce e messaggistica continueranno ad essere una risorsa (commodity, NdR) anche nei prossimi anni, e per questo si affidano a partner come FreedomPop per mantenere la loro leadership. Questo li porrà all’avanguardia nel settore mobile, con il resto d’Europa che dovrà probabilmente andare all’inseguimento.”

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3