I numeri del bilancio WindTre: un milione di clienti mobili in meno in sei mesi. Crescono quelli broadband

di Valerio Longhi

I numeri del bilancio del primo semestre 2017 fanno sorridere in casa WindTre dove si è espressa soddisfazione.
Oltre al comunicato di lancio, ci sono anche vari parametri interessanti reperibili sempre tra le comunicazioni ufficiali dell’operatore.

Tra questi la seguente nota stampa.

Wind Tre registra risultati positivi nel primo semestre del 2017 nonostante la rinnovata pressione competitiva nel mercato del segmento mobile, con ricavi totali stabili (+0,2%) e un EBITDA (EBITDA H1 2017 prima dei costi di integrazione pari a circa 140 milioni di euro*) in aumento del +7,9% grazie alle performance nei segmenti fisso e business ed alla costante azione di efficientamento costi e realizzazione del piano di sinergie.

I ricavi totali raggiungono i 3.083 milioni di euro a +0,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; i ricavi da servizi si attestano a 2.624 milioni di euro, -0,9% rispetto al 30 giugno 2016.

 I ricavi da servizi mobili risentono della rinnovata pressione competitiva nel mercato, attestandosi a 2.085 milioni di euro, in decrescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-1,4%) anche per l’effetto dell’introduzione negli ultimi due mesi del semestre – in ottemperanza alla normativa europea – del “roaming like at home”.

I clienti mobili totali di Wind Tre si attestano a 30,3 milioni (in calo di 1 milione rispetto al 31 dicembre 2016 quando ne venivano dichiarato 31,1 milioni, ndr); i clienti internet si confermano in crescita (+1,9%), raggiungendo i 19,3 milioni.
L’ARPU mobile, in linea con quello dell’anno precedente, si attesta a 11,1 euro; la componente dati aumenta del 7,0% raggiungendo i 5,7 euro, pari a circa il 52% del totale ARPU.

Nella telefonia fissa, i ricavi da servizi crescono dell’1,1% attestandosi a 539 milioni di euro; la componente dei ricavi broadband è in aumento del 7,8%. Nel segmento broadband i clienti aumentano del 2,4%, raggiungendo i 2,4 milioni, grazie alla crescente domanda di servizi ultrabroadband stimolata dalla più ampia disponibilità di questa tecnologia nel nostro Paese.

L’ARPU broadband cresce del 5,1%, attestandosi a 21,8 euro. I clienti ad accesso diretto della telefonia fissa, pari a 2,5 milioni, sono in crescita dell’1,8%; i clienti totali sono oltre 2,7 milioni. L’ARPU totale della telefonia fissa aumenta del 2,8% nel primo semestre del 2017, raggiungendo i 27,8 euro grazie alle efficaci azioni commerciali intraprese nell’ultimo trimestre del 2016.

MONDO3 SU TELEGRAM | MONDO3 SU FACEBOOK

L’EBITDA* del Gruppo cresce del 7,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, portandosi a 1.040 milioni di euro in virtù della continua ottimizzazione della struttura dei costi e della realizzazione delle sinergie previste dal piano strategico della società. Il margine EBITDA* raggiunge il 33,7%, in miglioramento di 240 bps rispetto al primo semestre del 2016. * EBITDA H1 2017 prima dei costi di integrazione pari a circa 140 milioni di euro.

Nei primi sei mesi dell’anno Wind Tre ha investito circa 500 milioni di euro per il potenziamento delle proprie reti fissa e mobile, con l’obiettivo di proseguire nello sviluppo del più esteso ed innovativo network in Italia, confermandosi, così, leader nel mercato delle telecomunicazioni mobili. Nel mese di maggio, Wind Tre ha lanciato il nuovo brand “Wind Tre Business” rivolto alle Aziende e alla Pubblica Amministrazione. “Wind Tre Business” propone offerte innovative con un’ampia varietà di soluzioni integrate di telefonia fissa e mobile, servizi supportati da connettività 4G/LTE e in Fibra, da Data Center di ultima generazione e da partnership con leader di mercato e startup ICT.

Source(s): windtre.it

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3