Bus e parcheggi, ora pagarli con il credito Wind e 3 sarà un po’ più caro

di Valerio Longhi

Non c’è dubbio che, nelle città dove il servizio è disponibile, poter acquistare il biglietto dei mezzi pubblici (autobus, tram, metropolitana, ecc.) avendo semplicemente a disposizione il proprio telefono cellulare è una comodità in più.

Questa comodità ha, da sempre, un prezzo: per poter usufruire del servizio di mobile ticketing con pagamento su credito residuo, i gestori hanno sempre fatto pagare anche il costo dell’SMS di richiesta, solitamente con un costo maggiorato rispetto ai normali messaggini, con la virtuosa eccezione di Wind e 3 Italia.

A partire dal 25 settembre 2017, però, anche i clienti dei due brand commercializzati da Wind Tre hanno visto salire il costo richiesto per poter acquistare il biglietto del tram oppure pagare la sosta nelle città convenzionate.

Si sale, infatti, dai precedenti 12,4 cent di Wind e 12,5 di 3 Italia ad un’unica tariffa pari a 19,9 centesimi di Euro, con un rincaro di oltre il 60% rispetto a quanto applicato fino alla settimana scorsa.

MONDO3 SU TELEGRAM | MONDO3 SU FACEBOOK

I costi praticati da Wind Tre vanno così ad allinearsi a quelli già in essere per TIM (sempre 19,9 cent) mentre rimangono comunque inferiori a quanto richiesto ad esempio da Vodafone a Milano: 29 centesimi per il trasporto pubblico e 45 cent per i ticket AREA C (nelle altre città il gestore dovrebbe richiedere il pagamento del prezzo di un SMS secondo il piano base del cliente).

Che ne pensate di questo aumento? Siete tra gli utilizzatori abituali del servizio di mobile ticketing fornito da MobilePay in collaborazione con i gestori telefonici o magari ne avete fatto uso sporadicamente? Cambierete le vostre abitudini in seguito alla rimodulazione?

Il FORUM DI MONDO3 è qui per voi: venite a raccontarci le vostre esperienze e i vostri commenti.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3