Wind Tre chiede sostenibilità nelle TLC: “È la questione centrale”, ricorda Angelini

di Fabrizio Castagnotto

In Italia forti investimenti e grandi vantaggi per i consumatori


Per Massimo Angelini, Direttore Public Affairs, Internal & External Communication di Wind Tre: ‘La nostra industry oggi ha una questione centrale che si chiama sostenibilità. Ricavi e margini sono strutturalmente in calo”, precisa durante un’audizione in commissione Lavori Pubblici del Senato, “e la politica dei prezzi, negli ultimi anni, ha prodotto grandi vantaggi per i consumatori italiani rispetto alla media degli altri Paesi europei”.

“Le Telco inoltre, continua il manager, hanno mantenuto un profilo di investimento importante, circa sette miliardi l’anno, in linea con le esigenze dei clienti e il forte consumo dei dati. In questo quadro va poi tenuto conto dei numerosi interventi normativi e regolamentari a tutela dei consumatori.
Siamo veramente certi”,
si chiede Angelini, “di aver bisogno di un ennesimo intervento normativo su una leva fondamentale di competizione come quella dei prezzi?

Noi pensiamo”, conclude il manager di Wind Tre, c”he sarebbe auspicabile, invece, favorire un nuovo patto tra associazioni dei consumatori, Istituzioni, Autorità e imprese che possa rafforzare ulteriormente ciò che è stato fatto in questi ultimi anni’.
Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3