MNP interne, portabilità su sim già attive: quante novità in arrivo per i vecchi clienti WIND e TRE

di Tommy Denet

Da lunedì arriva, oltre al nuovo listino WINDTRE tra novità e proroghe, un cambiamento nella gestione delle sim dei “già clienti” Wind e 3 Italia entrati nel nuovo operatore unico.

Dal 18 maggio 2020, infatti, WINDTRE diventa anche tecnicamente un operatore unico (cosiddetto OLO) per la rete mobile.

Fondamentalmente tale cambiamento implica due novità che riguardano l’intero processo di gestione delle informazioni a livello di rete: la prima sono i passaggi interni WINDTRE – ex Wind – ex TRE – Very Mobile che non saranno più comunicati agli altri operatori.

Quindi, per dirla in breve, facendo il 456 da un altro operatore non si saprà più a quale ex precedente operatore appartiene il numero ma si avrà come unico riferimento WINDTRE.

La seconda riguarda la portabilità: non si potranno più fare portabilità per “sovrascrivere il numero” (ovvero su sim già attive) da linee ex TRE verso sim WINDTRE e da altri operatori su linee ex TRE già attive.
Due tipologie di passaggio che non potranno più essere effettuati come da informazioni già ricevute dalla rete vendita oltre 10 giorni fa.

Cosa possono fare i già clienti ex 3?

Per i già clienti ex TRE si potrà cambiare offerta verso WINDTRE solo attraverso il nuovo processo – nome interno “SOFT MIGRATION” – presso un punto vendita.
In questa fase il cambio verso l’offerta WINDTRE in vigore potrà esser effettuato solo su richiesta spontanea del cliente ed è disponibile verso il listino standard per i già clienti.

Attenzione! Non ci sono promozioni per questa scelta. In questo momento – condizionale d’obbligo – la variazione non darà alcuna agevolazione, il (fu) cliente TRE pagherà infatti tutti gli eventuali costi di disattivazione dell’offerta (rate residue, costi per recesso anticipato) e il costo di attivazione – se previsto – della nuova offerta WINDTRE per i già clienti.

Chi, per qualsiasi motivo, dovrà fare cambiare/sostituire SIM dovrà controllare se, presso il punto vendita, siano disponibili sim sostitutive con ICCID 893999. Infatti, per tutto il ciclo di vita, le sim nate con 3 dovranno rimanere su quell’ICCID.

Infine, lo ricordiamo, tra le novità – da confermare – non sarà quindi più possibile effettuare una MNP da altro operatore mobile su SIM 83999 già attiva (ovvero nata come sim 3, ndr).

Cosa possono fare i già clienti WINDTRE, Very ed ex Wind?

Anche in questo caso le sim originarie WINDTRE, ex Wind e Very Mobile – ovvero quelle con ICCID 893988 – dovranno mantenere lo stesso ICCID 893988 per tutto il loro ciclo di vita. Una di queste sim non potrà mai essere sostituita con una SIM con ICCID 893999 (originario Tre).

Portabilità interne, MNP su sim già attiva

Traducendo il tutto, in pratica le sim ex Tre (893999)
i) non potranno più essere oggetto di un Port in su SIM attiva (MNP da altri operatori per sovrascrivere il numero, ndr)
ii) non potranno fare portabilità interna su SIM già attiva con ICCID 893988 (sia ex Wind che WINDTRE che VeryMobile)
iii) non potranno essere sostituite con SIM sostitutive con ICCID 893988

Allo stesso tempo le SIM 893988
iv) non possono fare portabilità interna verso una linea che risulti attiva con un’offerta del nuovo listino o su una SIM già attiva con ICCID 893999 (sia che sia una WINDTRE “aggiornata” con la ‘Soft Migratin’ sia che sia una sim Very con quell’ICCID)
v) non potranno essere sostituite con SIM sostitutive con ICCID 893999.

[aggiornamento 17:01 del 16.05.2020]
Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3