Hedberg e Hanssen soddisfatti dei risultati raggiunti dalla nuova “Super Rete” WindTre

di Fabrizio Castagnotto

Per Benoit Hanssen, CTO di WINDTRE, intervenuto stamani alla Round Table organizzata da Cisco, “il recente report di Opensignal, che assegna alla nostra azienda il primo posto nella velocità del traffico dati sia in download sia in upload, oltre a ottime performance anche nella copertura 4G e nella fruizione video, evidenzia il grande lavoro svolto e gli importanti investimenti, 6 miliardi in 5 anni, che stiamo realizzando nelle infrastrutture di rete”.

La situazione straordinaria delle ultime settimane“, continua Hanssen, “ha sottoposto le reti di telecomunicazione a picchi di traffico inattesi, ma grazie al nostro nuovo network, con circa 20 mila siti di trasmissione ‘5G Ready’, inaugurato proprio poco prima dell’emergenza e definito ‘Top Quality’ da istituti specializzati, possiamo confermare di essere riusciti a garantire con continuità servizi di elevata qualità e affidabilità”.

Per fronteggiare l’aumento di traffico”, conclude Benoit Hanssen, “abbiamo agito costantemente sulla nostra rete, con interventi mirati a sostenerla e ora è molto importante continuare a investire per evolvere e modernizzare ulteriormente infrastrutture e sistemi, in modo da rispondere alla necessità crescente degli italiani di lavorare e studiare da remoto”.


Anche il suo CEO ha seguito la stessa linea d’onda dichiarando che è “fondamentale investire sulle competenze, in un ecosistema virtuoso di partnership pubblico-private”.

Per Jeffrey Hedberg, CEO di WINDTRE, intervenuto al webinar dedicato agli studenti Mba della Luiss Business School, «l’emergenza sanitaria ha reso evidente l’importanza di accelerare il processo di trasformazione digitale del Paese. Servono infrastrutture solide e performanti, precisa, a partire dal roll out del 5G, vero volano per lo sviluppo dell’Italia, per consentire a famiglie e imprese di continuare nelle loro attività anche in condizioni speciali. Basti pensare all’e-learning e allo smart working ormai parte del nostro quotidiano. In questo scenario, assicura Hedberg, le telco hanno un ruolo di primo piano. Il comparto, spiega, si è dimostrato all’altezza della sfida, a fronte di un’impennata senza precedenti nel consumo di dati e voce. Dal canto nostro, continua, abbiamo investito molto nella modernizzazione della nostra rete e, proprio ieri, il nuovo report di Opensignal ha riconosciuto a WINDTRE il primato per la velocità di download e upload nel mobile”. Digitale non solo in ambito infrastrutturale, ma anche per quanto riguarda il capitale umano.

Per il CEO è «fondamentale investire sulle competenze, nella collaborazione tra aziende, Università e policy maker in un ecosistema virtuoso di partnership pubblico-private, in grado di favorire la valorizzazione dei talenti. Abbiamo individuato opportunità concrete per il futuro delle nostre città e le skill necessarie al loro sviluppo. Il mio augurio, conclude  Jeffrey Hedberg, è che questo modello positivo venga ora applicato su scala nazionale».

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3