Mondo3 intervista Benoit Hanssen, CTO WindTre: “Il report di Opensignal è la conferma dell’ottimo lavoro svolto”

di Andrea Trapani

Pochi giorni fa, abbiamo scritto del nuovo report di  Opensignal, con la rete mobile di WINDTRE protagonista di ottime performance durante le settimane del lockdown. Benoit Hanssen, CTO dell’azienda guidata da Jeffrey Hedberg, ha commentato questi risultati su Mondo3.

Il report di Opensignal, che ha assegnato a WINDTRE il primo posto nella velocità del traffico dati, sia in download che in upload, oltre a registrare ottimi riscontri anche nella copertura 4G e nella fruizione video, è un’ulteriore conferma del lavoro svolto sulla nostra rete, frutto anche degli importanti investimenti, 6 miliardi in 5 anni, che stiamo realizzando. Si  tratta di un network già pronto per lo standard tecnologico di quinta generazione, grazie ai circa 20 mila siti di trasmissione ‘5G Ready, che è stato definito ‘Top Quality’ da istituti di ricerca indipendenti.

La nuova rete è stata inaugurata poco prima dell’emergenza Coronavirus, uno “stress test” già molto significativo.

Il network di WINDTRE, per tutta la durata dell’emergenza Coronavirus, ha fornito servizi di comunicazione, voce e dati, con continuità e affidabilità, mantenendo elevati standard qualitativi.  Un risultato possibile anche grazie al lavoro costante svolto, attraverso interventi specifici per rispondere agli importanti picchi di connettività. Parliamo di una crescita di circa il 40% sul mobile e del 70% per quanto riguarda il fisso, con i servizi da alcune piattaforme di streaming e i social network a rappresentare le principali fonti di traffico, oltre, naturalmente,  all’utilizzo esteso di Smart Working ed e-learning. Proprio per venire incontro alle necessità di famiglie e imprese, WINDTRE ha continuato, durante il lockdown, a estendere in numerose località italiane anche i servizi ultrabroadband FTTH, in grado di supportare i servizi digitali più evoluti.


In tema di ultrabroadband, ora la nuova sfida è legata allo sviluppo del 5G, una tecnologia fondamentale per lo sviluppo e l’innovazione, che sta incontrando alcune resistenze.

Il 5G non è solo una grande opportunità per la crescita del Paese, ma anche un abilitatore necessario a sostenere  i servizi evoluti che fanno ormai parte della nostra quotidianità, dal lavoro a distanza ai contenuti in streaming.  È fondamentale favorire lo sviluppo delle nuove reti ultrabroadband, con interventi sulla semplificazione delle norme che regolano il roll-out e sull’adeguamento dei limiti EMF italiani a quelli raccomandati in ambito europeo. A questi aspetti, si somma l’escalation preoccupante delle fake news antiscientifiche contrarie al 5G e associate anche all’emergenza Coronavirus, un fenomeno che ha portato diverse amministrazioni comunali italiane a posizioni contrarie ai nuovi impianti. Le ultime settimane hanno evidenziato ulteriormente la necessità di fornire reti sempre più veloci e affidabili, pertanto, ora è molto importante agevolare gli investimenti e il lavoro di roll-out degli operatori.

© Mondo3

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3