Protocollo d’intesa del progetto Borghi Connessi di WINDTRE con la Comunità Montana del Velino

di Fabrizio Castagnotto

Sono state avviate le attività sul territorio previste con la firma del con la firma del protocollo d’intesa del progetto Borghi Connessi di WINDTRE con la Comunità Montana del Velino per affiancare le municipalità di Amatrice, Antrodoco e Borbona nella crescita digitale grazie a connettività e tecnologie smart.

La Comunità montana del Velino e i suoi borghi sono incastonati in un territorio montano dalle caratteristiche variegate, con innumerevoli ricchezze naturali e peculiarità che gli danno un inestimabile valore ambientale, regalando ai visitatori scenari particolarmente suggestivi e scorci incontaminati ed indimenticabili.

I primi incontri che si sono svolti dal 10 al 18 maggio sono parte  di un nuovo percorso di educazione digitale dedicato ai ragazzi delle scuole elementari  e dei ‘senior’.

È stata l’occasione per fornire consigli e strumenti utili per utilizzare alcuni servizi e per vivere in sicurezza le opportunità della Rete, in linea con le finalità del progetto NeoConnessi Silver di WINDTRE. L’inclusione, infatti, parte anche dall’acquisizione di competenze adeguate e WINDTRE intende fornire continue occasioni di apprendimento per preparare le persone alle sfide poste dalla digitalizzazione.

“Gli operatori di telecomunicazioni hanno un ruolo di responsabilità nell’accompagnare i cittadini nel percorso di digitalizzazione” afferma Alberto Pietromarchi, Wholesale Director e Sustainability Ambassador di WINDTRE. “In questo contesto, WINDTRE ha avviato il progetto ‘Borghi Connessi’, per portare servizi e consapevolezza digitale anche nei Comuni più piccoli e realizzare interventi formativi diretti ad anziani, ragazzi, amministratori locali e imprenditori.  Il nostro Paese, è infatti caratterizzato da una fitta rete di piccoli borghi che sono spesso sede di eccellenze note in tutto il mondo, ma rimangono lontani dalle opportunità offerte dal digitale”.

Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di WINDTRE perché riteniamo sia una ottima opportunità per favorire lo sviluppo delle nostre comunità – ha dichiarato il commissario della Comunità montana del Velino Luigi Rodriquez – Con questa iniziativa abbiamo dato il via ad un percorso che speriamo possa aiutare i nostri giovani e senior ad affrontare le nuove sfide che l’innovazione ci pone.

L’incontro e lo scambio fra le generazioni, la diffusione della consapevolezza e della conoscenza, digitale e non, rappresentano a nostro avviso la chiave per lo sviluppo dei nostri borghi, con l’auspicio che possano diventare un punto di riferimento di accoglienza per nuovi cittadini e turisti.

Il progetto si sviluppa su più dimensioni e, oltre a valorizzare le infrastrutture esistenti, pone particolare attenzione alla crescita delle competenze digitali dei giovani, degli anziani e del mondo produttivo. Promuove anche lo sviluppo di iniziative a beneficio della comunità e offre consulenze sui servizi broadband da parte di personale specializzato.

L’iniziativa fa parte dei dieci obiettivi del piano di sostenibilità dell’azienda, impegnata nel promuovere una maggiore inclusione anche nell’ambito dell’accesso a Internet, per ridurre il digital divide territoriale, economico, culturale e anagrafico dei piccoli borghi agevolandone la rinascita e la valorizzazione. Per approfondire questo progetto e le altre iniziative dell’azienda vi invitiamo a consultare l’ultimo rapporto di sostenibilità di WINDTRE al seguente link https://www.windtregroup.it/Documenti_Sustainability/Report2/ITA/WINDTRE/Rapporto_di_sostenibilita_2022.pdf

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3