Rete elettrica nazionale, la Mobile Virtual Network Platform WINDTRE per Terna

di Redazione

Sarà realizzata una infrastruttura di rete mobile privata per migliorare l’efficienza operativa  attraverso la digitalizzazione degli asset elettrici 

Terna e WINDTRE annunciano l’avvio del progetto per la realizzazione e la gestione di una Mobile Virtual Network Platform.

La rete di ultima generazione di WINDTRE garantirà una connettività stabile e sicura, con soluzioni  su misura per le esigenze specifiche di Terna, che potrà dotarsi di avanzate tecnologie di  telecomunicazioni mobili per estendere il perimetro delle infrastrutture elettriche monitorabili da remoto. Al contempo, tali tecnologie consentiranno di aumentare il livello di digitalizzazione degli  asset elettrici, al fine di incrementare ulteriormente la resilienza e flessibilità della rete di  trasmissione nazionale gestita da Terna.

Come funzionerà la rete WINDTRE per Terna

Un’infrastruttura di rete privata (cd Mobile Virtual Network Platform) che consentirà a Terna di migliorare l’efficienza operativa, ottimizzare i processi di comunicazione e gestire  ancora più efficacemente le proprie infrastrutture attraverso la digitalizzazione degli asset.

In particolare, Terna, che gestisce la rete di trasmissione nazionale italiana dell’elettricità, con circa  75.000 km di linee elettriche ad alta e altissima tensione e oltre 900 stazioni elettriche su tutto il  territorio italiano, beneficerà del potenziamento dei flussi informativi provenienti dalla  sensoristica distribuita sulle proprie linee, sviluppando un modello di gestione sempre più digitalizzato, performante e proattivo.

I protagonisti

Enrico Senatore, Responsabile Tecnologie e Sistemi di Processo di Terna, dichiara: “L’avvio di questo progetto con WINDTRE rappresenta per Terna un importante passo avanti nell’innovazione  tecnologica e nella digitalizzazione. La possibilità di poter gestire da remoto in tempo reale un  numero sempre maggiore di asset e di poter raccogliere ed elaborare dati per sviluppare modelli di  ottimizzazione rete, previsione fabbisogni e generazione e manutenzione predittiva rappresenta,  infatti, un fattore determinante per una rete sempre più efficiente e affidabile”. 

Il servizio di accesso mobile di WINDTRE è stato integrato per realizzare una soluzione su misura  per le esigenze specifiche di Terna in modalità ibrida 4/5G. Il progetto costituisce una  dimostrazione concreta di come l’unicità delle richieste del cliente e le leve esclusive a suo supporto  possano coesistere con una rete pervasiva ed altamente affidabile” dichiara Michele Lucantonio,  Direttore Vendite Enterprise di WINDTRE. “Queste modalità di offerta costituiscono il miglior  connubio tra costi e benefici degli investimenti condivisi tra il cliente e WINDTRE e permettono di  realizzare concretamente i processi di trasformazione digitale di asset e sistemi critici per il Paese.  L’implementazione di questa piattaforma consentirà di irrobustire il sistema di telecomunicazioni di  Terna, affiancando tecnologie wireless ai sistemi di connettività in fibra sugli elettrodotti per la  gestione dei monitoraggi e della sensoristica legata alle operazioni della rete trasmissiva.”

L’innovazione è un driver strategico dell’attività di Terna a favore della transizione energetica e  della sostenibilità. La società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale sta  procedendo con le attività di installazione di sensori, sistemi di monitoraggio e diagnostica, anche  predittiva, al fine di migliorare la sicurezza, l’affidabilità e la resilienza delle reti elettriche, a  beneficio anche dei territori in cui si trovano a passare gli elettrodotti. Sui tralicci di Terna sono  stati collocati innovativi strumenti digitali: stazioni meteo, sensori di tiro, accelerometri,  inclinometri applicati a cavi e funi. La Mobile Virtual Network Platform di WINDTRE rappresenta  per l’azienda un importante backup di rete in fibra per le stazioni e le sottostazioni elettriche di  Terna.

Nella realizzazione di questo progetto WINDTRE è stata supportata da Italtel, azienda che ha la  capacità di integrare le migliori tecnologie presenti sul mercato con il valore dei propri servizi e  sviluppi software, valorizzati dall’esperienza maturata nel mercato europeo sulle reti mobili  private.