BeWind, cambia l’autoricarica per i clienti con la vecchia tariffa: ora c’è un basket bonus separato

di Valerio Longhi

Chi ieri 31 ottobre 2018, possedendo una tariffa BeWind, entrava nell’area clienti su www.wind.it alla sezione Accrediti/Addebiti notava come parte del proprio credito avesse lasciato il basket principale con un segno negativo.

La novità sta nel fatto che Wind ha quasi sicuramente cambiato le condizioni dell’autoricarica, praticamente nel silenzio del proprio sito ufficiale wind.it* (ad oggi, 1° novembre, si potrà notare come gli url non riportino la presenza di un basket bonus né nel riassunto generale url né in quello specifico della trasparenza tariffaria per Agcom dedicato a BeWind url e BeWind New url).
A quanto si intuisce dalle prime segnalazioni arrivate in redazione, l’ultimo credito proveniente dalle chiamate ricevute (che tuttora vale 3 centesimi al minuti, ndr) è stato convertito in un altro basket bonus (come l’ultimo Pieno Wind, ndr) consultabile tramite il codice USSD *123*184#.

Non è la prima volta che “scompare” il credito da alcune sim BeWind, stavolta pare però riguardare tutti senza azioni cosiddette “ad personam”.
Una rimodulazione che non cambia il meccanismo di autoricarica ma che crea un credito principale affiancato da uno secondario (chiamato proprio “Bonus BeWind”, come si vede nella nostra foto).

Rimaniamo comunque in attesa di posizioni ufficiali dell’operatore.
Intanto è a disposizione, come sempre, il nostro forum  con le vostre esperienze!

* Ad oggi, primo novembre 2018, neanche la sezione “Wind Informa” (www.wind.it/wind-informa/) riporta alcuna notizia per i clienti Bewind (url archiviato).

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3