SIM sospesa per mancanza documenti, continua la campagna Wind per regolarizzare i clienti

di Valerio Longhi

Non solo 3 Italia ha in corso una campagna sul cosiddetto controllo documentale per alcune sim che devono regolarizzarsi presso i 3 Store.

Anche la “gemella” Wind, a partire dal 31 Gennaio, sta contattando i clienti attivi che hanno ancora delle anomalie documentali (ad esempio, non è presente a sistema copia del documento d’identità), tramite una serie di SMS che li sta invitando a recarsi presso un qualsiasi punto vendita Wind per normalizzare i propri dati, pena la disattivazione del servizio.

Questo l’SMS inviato ai clienti: “Gentile Cliente, è necessario aggiornare i dati relativi a questa SIM. Ti invitiamo pertanto a recarti presso un qualsiasi Negozio Wind  entro 15 giorni con un documento d’identità in corso di validità.

In caso di mancato riscontro entro i tempi indicati, Wind Tre dovrà provvedere suo malgrado alla sospensione del servizio fino all’avvenuta regolarizzazione. Per trovare il negozio Wind più vicino puoi consultare la sezione dedicata di wind.it .”

In questi giorni alcune testimonianze, nonché le comunicazioni del brand, fanno supporre un numero di sim sospese che potranno regolarizzarsi nei negozi Wind portanto con se’ la copia del documento come da indicazioni date da Wind stessa.

A quel punto, sarà lo stesso dealer a occuparsi della riattivazione della SIM sospesa per conto del cliente.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3