Caso Vodafone a San Marino, la diffida della Segreteria di Stato

di Redazione

Essendo venuti a conoscenza che la società Vodafone Italia S.p.A., anche attraverso “workshop pubblici”, utilizza il nome e l’immagine della Repubblica di San Marino per promuovere la sua attività commerciale nel territorio sammarinese, con il fine di vendere servizi di telecomunicazioni in Repubblica, si precisa quanto segue.


san_marinoAi sensi della Legge n. 57 del 28 marzo 1988, gli operatori di telecomunicazione autorizzati a esercitare servizi di telecomunicazione pubblici in territorio sono: Telecom Italia, Telecom Italia San Marino, Telefonia Mobile Sammarinese, Telenet, San Marino Telecom. Tali operatori hanno stipulato una Convenzione con lo Stato di San Marino, che ne regola gli aspetti tecnici ed economici. Gli stessi sono tenuti a versare un canone di concessione allo Stato, che risulta direttamente proporzionale agli introiti percepiti per i servizi offerti.
Consigliamo pertanto i cittadini di stipulare contratti solamente con operatori di telecomunicazione autorizzati in territorio. In questo modo il cliente, a fronte dell’esistenza di una Convenzione tra lo Stato e l’operatore, risulta maggiormente tutelato, sia per le questioni di carattere tecnico che di carattere amministrativo/contabile.

Per ogni scelta diversa fatta dai cittadini l’Amministrazione non potrà in alcun modo rispondere né prestare alcuna assistenza.

da esteri.sm

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3