ATAC Roma: nuovo tornello NFC 2015

Biglietti elettronici per bus e metro di Roma, ci siamo quasi!

di Fabrizio Castagnotto

ATAC Autobus serie ROMALa possibilità di utilizzare il proprio smartphone come metodo di pagamento è ormai una realtà affermata, dall’acquisto di contenuti digitali come App e brani musicali, al vero e proprio mobile wallet attraverso tecnologie quali NFC o Apple Pay.

Molto apprezzata è la disponibilità sempre maggiore di convenzioni di mobile ticketing, per acquistare i titoli di viaggio del trasporto locale.

Tra le grandi città, come sappiamo, manca ancora all’appello Roma. Più volte sperato, atteso, ipotizzato, il servizio non è mai partito. Ma nel 2014 le cose hanno iniziato a muoversi con maggior velocità ed infine si è dato il via alla gara ufficiale per scegliere il fornitore tecnico.

Le aspettative, forse un po’ ottimistiche, erano di avere – secondo quanto anunciato dalla società di trasporto locale ATAC e dal sindaco Ignazio Marino – l’operatività della piattaforma già entro la fine dell’anno passato. Forse i tempi si sono un po’ allungati, probabilmente le necessità di gestire l’interoperabilità con i sistemi già esistenti e di effettuare test di funzionamento hanno richiesto dei tempi leggermente più lunghi.

Sembra però che ora – finalmente – l’attesa stia per finire: sarebbe, infatti, in corso l’ammodernamento dei varchi elettronici nelle prime 10 stazioni della Metropolitana di Roma.

L’annuncio della sperimentazione in corso arriva con un tweet di Carlo Scoppola, dirigente ATAC, che rivela che “a giorni” sarà possibile acquistare il biglietto per autobus, tram e metropolitane direttamente tramite un’App per iPhone e per smartphone Android.

Mentre nei mezzi pubblici di superficie dovrebbe essere sufficiente la convalida elettronica dell’acquisto, per l’accesso alle stazioni della metropolitana sarà necessario utilizzare un’apposita funzionalità per superare i tornelli posti all’ingresso.

A seconda dello smartphone utilizzato ci saranno diverse possibilità: la più immediata sarà probabilmente quella tramite tecnologia NFC, che funzionerebbe in modo molto semplice agli attuali abbonamenti, semplicemente avvicinando il dispositivo al validatore; per tutti gli altri (iPhone compresi) la verifica del biglietto dovrebbe avvenire tramite QR code.

Una volta installati i nuovi dispositivi ai varchi delle stazioni della Metropolitana, la fase finale di test dovrebbe durare solo pochi giorni, e – se tutto andrà per il verso giusto – il servizio potrebbe essere aperto al pubblico già a partire dal prossimo 10 marzo 2015.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3