Politiche commerciali aggressive, una riflessione

di Andrea Trapani

Stavolta non parliamo di H3G, se non in maniera indiretta. E’ partendo dalla ricerca delle consuete notizie su 3 Italia che ci siamo imbattuti in un annuncio che su alcuni siti appare come ‘comunicato stampa‘. In realtà l’esperienza maturata assieme alla nostra Community e le proteste per politiche commerciali sempre più aggressive da parte della forza vendita dei vari gestori hanno messo in risalto questo annuncio per le conseguenze che può avere: sia perchè si tratta di una vera e propria offerta di lavoro, sia perchè costringe a vendere i prodotti in maniera ben diversa da quella che è l’0fferta finale al pubblico.

Perchè trattiamo ciò? Andiamo avanti punto per punto, lo vedrete.

Il testo (pubblico) dell’inserzione, o ‘comunicato stampa‘ se si preferisce, da cui partire è il seguente:

H3G spa è leader mondiale nel settore delle comunicazioni UMTS e DVBH . Per lo sviluppo sul territorio della Campania del progetto DOOR TO DOOR ricerchiamo personale da inserire nelle attività di promozione dedicate alla diffusione delle offerte commerciali che prevedono il rilascio Gratis del Videofonino a particolari fasce di clientela. Il ruolo è destinato a ragazzi/e di età compresa tra 18 e 25 anni con conoscenza delle applicazioni principali di telefonia, mentalità aggressiva e vincente, entusiasmo, e positività che intendano avviarsi ad essere inseriti in un contesto dinamico e competitivo che ha la funzione di farli crescere professionalmente e farli guadagnare immediatamente. L’offerta economico-contrattuale prevede : – Contratto di Collaborazione Commerciale . – Fisso mensile commisurato al raggiungimento degli obiettivi minimi. – Provvigioni ai vertici del settore. – Sim aziendale dopo il periodo di prova. – Percorso formativo strutturato a cura diretta xxxx xxx . – Possibilità di carriera nell’ambito della struttura commerciale di gestione provinciale. Il processo di Ricerca e Selezione verrà gestito da xxxxxx xxx. I candidati interessati possono inviare il Curriculum Vitae e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali specificando il riferimento dell’annuncio nonchè lo specifico riferimento della provincia di interesse. I candidati ambosessi (L.903/77) sono invitati a leggere l’ informativa sulla privacy (art. 13, D.Lgs. 196/03) . Invia curriculum

Abbiamo tolto il nome della società che ha effettuato una vera e propria offerta di lavoro in quanto tutto sommato è ininfluente. Sul proprio sito ufficiale comunque si descrive come “divisione di una società che opera dal 1998 nel campo della distribuzione di prodotti e servizi verso il mercato consumer e SME. Sulla base delle esperienze di contatto e di quelle commerciali maturate nel decennio, abbiamo sviluppato una figura innovativa di Consulente Multiutility con grandi capacita’ di analisi e di conoscenze tecnologiche in grado di fornire un adeguato supporto per le aziende e per i privati necessario ad ottenere gli stessi servizi e la stessa qualita’ a prezzi inferiori. I nostri partner sono societa’ che operano in tutto il mondo con un consolidato patrimonio di esperienza come H3G spa, BT Italia spa e Duferco spa“.

Quindi un’azienda per la vendita “porta a porta” (l’inglesismo del progetto DOOR TO DOOR non è altro che il banale bussare casa per casa, nda) che dice ai suoi futuri dipendenti collaboratori di vendere quei prodotti H3G che prevedono il rilascio Gratis del Videofonino a particolari fasce di clientela.

Videofonini gratis!? Qualunque lettore di Mondo3, anche il meno smaliziato, sa benissimo che 3 non regala videofonini e che non ne rilascia gratuitamente a particolari fasce di clientela.

Nel migliore dei casi, infatti, si hanno dei piani, tra l’altro molto convenienti, che prevedono un telefonino con upfront (ossia, il costo da dare al negoziante/agente per il terminale) pari a zero euro sottoscrivendo un contratto di comodato per X mesi che vincola il cliente finale al gestore per tutta la durata. Quindi è tutto tranne che regalare telefonini. E poi siamo onesti cari amici… non è un comunicato stampa, è un annuncio di lavoro. E che “lavoro”… quello di dare alle varie Autorità dozzine di lamentele di ignari clienti che verranno ammaliati da  venditori che a loro volta prometteranno una gratuità che non esiste. Quei telefonini costeranno molto… a H3G per la provvigione da pagare al proprio agente di zona, allo Stato per la gestione delle pratiche, alla stessa H3G per la gestione delle lamentele e l’eventuale rescissione dei contratti, etc. etc.

A questo punto ci vorrebbe qualcuno che interrompa questa catena che crea solo precarietà, ingannevolezza nel consumatore finale e un affaticamento di quel sistema che dovrebbe garantire un rapporto trasparente tra i gestori e i consumatori finali. Sogni di un freddo 2009…

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3