Con Fastweb è “L’arte dopo la tempesta”, il nuovo ciclo di Connessioni Digital Edition

di Redazione

Continua ad arricchirsi il ventaglio di “stimoli” virtuali da parte di relatori d’eccezione nell’ambito di Connessioni Digital Edition, il format di appuntamenti online di Fastweb nato per diffondere suggestioni, arte e cultura, anche a distanza. Il nuovo ciclo di incontri “L’arte dopo la tempesta” vuole indagare sull’arte e in particolare di come abbia accompagnato la storia degli uomini all’uscita delle grandi crisi e come essa possa rappresentare al meglio nuovi scenari di ripresa dopo le “tempeste” che si sono abbattute sull’umanità nel corso della sua storia.

La nuova iniziativa culturale offre al pubblico due appuntamenti, il primo dal titolo “L’arte dopo il 1945, la libertà tra astrattismo e realismo” in cui il giornalista ed esperto d’arte Giuseppe Frangi conduce lo spettatore in una riflessione su come la storia degli uomini all’uscita delle crisi sia stata sempre accompagnata da una vivace produzione artistica. Nel  secondo intervento intitolato “Dopo la peste nera del 1348. L’arte volta le spalle a Giotto” il saggista e scrittore Francesco Cataluccio accompagna il pubblico in un viaggio in Toscana, dopo la peste nera del 1348, per comprendere fino a che punto la crisi sanitaria incise nel fiorente mondo artistico e culturale dell’epoca e su come lo trasformò.

Il ciclo “L’arte dopo la tempesta” si affianca ad altre due iniziative attorno ai quali è stata costruita l’esperienza di Connessioni Digital Edition. Il primo ciclo ha voluto stimolare nello spettatore una riflessione sul tempo inaspettato vissuto con la crisi sanitaria insieme ad alcune delle grandi personalità dei giorni nostri come lo psicanalista Massimo Recalcati, lo storico dell’arte Philippe Daverio, o la scrittrice Daria Bignardi mentre il secondo filone dal nome “Finestre sulla primavera” e realizzato in collaborazione con Casa Testori, racchiude dieci appuntamenti dedicati a grandi opere artistiche come “La danza” di Matisse, “I papaveri” di Monet o “Flowers” di Andy Warhol che ritraggono in maniera unica la stagione primaverile, con l’obiettivo di vivere e far vivere anche a distanza, la stagione più bella dell’anno.

Tutti i video di Connessioni Digital Edition, venti in tutto compresi quelli de “L’arte dopo la tempesta”, sono già disponibili sul canale ufficiale Youtube di Fastweb.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3