Free Caraibi, multa per i ritardi nella rete. Sbotta il gestore: “L’ingratitudine è figlia della gentilezza”

di Martina Tortelli

I territori di Martinica, Guadalupa, Guyana, Saint-Martin e Saint-Barthélemy hanno sofferto per decenni i costi di tariffe mobili elevate per la mancanza di una vera concorrenza nel loro mercato di telefonia cellulare.

Il 17 maggio 2022, tanto attesa, Free Caraïbe – il gestore iliad dedicato a queste realtà – ha rivoluzionato il mercato telefonico dei territori francesi d’oltremare commercializzando un pacchetto senza vincoli che è 6 volte più conveniente rispetto alle offerte preesistenti.

Gli abitanti di questi territori, favorevoli all’arrivo della concorrenza sul mercato mobile, hanno avuto finalmente la possibilità di accedere a tariffe concorrenziali come quelli della Francia Metropolitana dove, da anni, iliad ha introdotto la propria offerta che ha notevolmente abbassato i costi per i clienti.


Nonostante questo importante contributo al miglioramento del potere d’acquisto di chi vive nei territori disposti nel Centrosud America, informa il Gruppo Iliad, Arcep (l’autorità garante francese, ndr) ha sanzionato Free Caraïbe per ritardi nello sviluppo della rete, “senza tener conto delle estreme difficoltà attuali e dell’impatto della crisi sanitaria” ha scritto l’operatore in un comunicato stampa assai polemico.

Come dice il proverbio popolare: “L’ingratitudine è figlia della gentilezza”. Parola di iliad.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3