Tim attacca la ricerca finlandese

di Andrea Trapani

L’indagine del Ficora che vede i clienti abbonati italiani tartassati al cellulare fa rispondere anche i gestori.

FicoraLa prima a farlo è stata ieri Tim. “La nostra realtà è che con una spesa mensile di 80 euro, che può salire al massimo a 195 con gli SMS e la trasmissione dati, rimaniamo nell’ultimo profilo studiato“, ribatte Fabrizio Bona che è l’attuale responsabile del mercato consumer.

Il paradosso è che il gestore probabilmente non ha letto i parametri secondo cui sono stati raccolti i dati.

Nel caso di Tim non si è preso, infatti, il miglior piano del mercato ma quello che i clienti dello stesso gestore, più o meno consapevolmente, stanno usando.

Ancora più paradossale la risposta che arriva però da un organismo dell’AgCom: il Consiglio Nazionale degli Utenti replica alla ricerca dicendo che “lo studio datto conferma che la strada da seguire è quella di andare sempre più verso tariffe flat e abolire quelle a consumo”. Il ritorno del canone?

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3