Sorpresa! Si possono ricaricare le sim Vodafone, Tim, Wind Tre, Poste Mobile e Lyca con i Bitcoin

di Redazione

Novità per i tanti utenti che posseggono criptovalute, in particolare i Bitcoin.

Cryptorefills, infatti, annuncia l’espansione del proprio network di partners con una copertura di 600 operatori mobili, inclusi tutti i principali gestori telefonici italiani.

La pervasività delle tecnologie mobili, smartphone e internet mobile ha portato ad una domanda crescente di credito telefonico, che viene utilizzato non solo per il traffico voce e dati, ma anche per i pagamenti (come l’acquisto di app o la sottoscrizione dell’abbonamento ai quotidiani online, ndr).

Cryptorefills consente ai propri utenti di utilizzare Bitcoin e altre cryptovalute per ricaricare il credito telefonico su TIM, Vodafone, Wind Tre, Poste Mobile e altri 600 operatori mobili in oltre 150 paesi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con la sua offerta, Cryptorefills permette ai detentori di Bitcoin, gli appassionati di crytpovalute ma anche agli utenti di paesi emergenti che non possono usufruire delle reti bancarie, di avere accesso all’offerta degli operatori mobili.

Infatti, come si legge nelle FAQ, sono accettati anche pagamenti in Litecoin, Dogecoin e con le più diffuse crypto monete.

Chi è Cryptorefills: la missione di Cryptorefills – si legge nelle note – è di consentire agli utenti di tutto il mondo di utilizzare i Bitcoin e le cryptovalute per gli acquisti di tutti i giorni. Cryptorefills è una fintech startup, con sede ad Amsterdam, Paesi Bassi, e presenza a Milano, Zurigo e Istanbul.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3