Internet mobile: i risultati in Italia e nel mondo durante la pandemia

di Redazione

Dati i recenti eventi di quest’anno, Opensignal ha esaminato e misurato quanto è cambiata l’esperienza nell’uso rete mobile da parte degli utenti in tutto il mondo durante la pandemia nella prima metà del 2020.

In questa nuova analisi, Opensignal ha quantificato il consumo medio di dati mobili dei numerosi utenti di internet mobile sullo smartphone e lo ha confrontato con l’esperienza media della velocità di download dei vari utenti in numerosi paesi sin dai primi mesi dell’anno.

Punti salienti dell’analisi

Opensignal ha rilevato che, durante la pandemia COVID-19, alcuni paesi hanno dovuto far fronte a un improvviso aumento del traffico dati mobile da una settimana all’altra, che ha influito anche sull’esperienza mobile dei loro utenti. Nel frattempo, in altri paesi il consumo medio di dati mobili non si è modificato o addirittura non si registrato alcuna modifica. Tali modifiche sono state influenzate da molteplici fattori, tra cui l’accesso degli utenti alle reti Wi-Fi e alle scelte degli operatori di telefonia mobile che hanno ridotto/eliminato i limiti sull’uso dei dati.

I dati di Opensignal mostrano che le variazioni a breve termine del consumo medio di dati mobili durante la pandemia COVID-19 erano correlate alle variazioni nella velocità di download media in diversi paesi. In parte, ciò è dovuto al fatto che altre modalità per migliorare la capacità, come avere uno spettro wireless aggiuntivo, non possono essere utilizzati rapidamente nella maggior parte dei paesi per aiutare con il repentino cambiamento dell’utilizzo dei dispositivi mobili.

Punti salienti sull’Italia


Quando il governo italiano ha introdotto limitazioni ai movimenti a livello nazionale, abbiamo visto aumentare drasticamente il consumo medio di dati mobili dei clienti in poche settimane, e ciò è stato associato a forti cali nella velocità di download media. Infatti, tra la prima e la quarta settimana di marzo, gli utenti italiani hanno aumentato del 20,1% il consumo medio di dati mobili, mentre è stato osservato un calo del 15,8% nella velocità di download media.

La tendenza generale del consumo di dati mobili spesso nasconde tendenze divergenti all’interno di gruppi di utenti. Ad esempio, scrive Opensignal “in Italia abbiamo osservato una percentuale maggiore di utenti che consumano meno dati nella quarta settimana di marzo rispetto alla prima settimana del mese, ma abbiamo anche visto un aumento della proporzione dei nostri utenti di dati mobili pesanti che, nonostante essendo più piccolo, ha generato un aumento del 20,1% del consumo settimanale medio di dati mobili“.

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3