Decenni di attesa per avere il segnale telefonia mobile a Fosdinovo

di Redazione

Il segnale telefonico arriva a Fosdinovo, Toscana.

Guidato da Camilla Bianchi, Presidente Uncem Toscana, Fosdinovo è il Comune diventato emblematico negli ultimi due anni per la mancanza di segnale per la telefonia mobile. Il Sindaco doveva addirittura spostarsi di ufficio per poter telefonare e mandare un messaggio.

Una situazione grave, che Uncem ha denunciato insieme alle complessità emerse dalla mappatura Uncem in 1200 Comuni o pezzi di paesi italiani senza segnale. Ora a Fosdinovo arriva un antenna, insieme ad altre che potranno portare segnale migliore nelle zone montane e interne del Paese. Anche Carrega Ligure sta combattendo con una grave presa di posizione della Soprintendenza che mesi fa aveva bloccato l’installazione di un ripetitore vicino al cimitero.

Fosdinovo con Camila Bianchi ha aperto una questione nazionale, non certo locale. Abbiamo fatto capire alle Istituzioni che la difficoltà a telefonare è grave – spiega Marco Bussone, Presidente Uncem – Sono state le imprese delle telecomunicazioni a investire e dovranno ancora installare altri impianti in altri pezzi di territorio comunale. Ma questo primo passo è decisivo. Perché si somma a centinaia di impianti che Tim, Vodafone, WindTre stanno montando nel Paese, accogliendo segnalazioni Uncem. È prezioso.

Come è necessario sbloccare al più presto il milione e mezzo di euro per nuovi tralicci previsti dalla legge di bilancio 2020, individuando anche dei ‘pali multioperatore’ per i territori montani più complessi, pagati dalle Regioni e appunto dallo Stato.

Regione Emilia-Romagna con Lepida ha fatto dei passi in questo senso. È positivo il percorso. Dobbiamo però intervenire sulla burocrazia, per togliere di mezzo le assurdità come quella di Carrega Ligure. Passo decisivo, come ho detto al Ministro Colao e alla Sottosegretaria Ascani, è il lavoro che come Uncem dobbiamo fare per vincere il digital divide e portare buone reti grazie ai 6,3 miliardi di euro. Quello che abbiamo detto sempre e scritto nel dossier ‘La Montagna in rete’ dobbiamo, vogliamo fare un lavoro puntuale affinché nessuno resti indietro. Vogliamo vincere il digital divide. Fosdinovo, con la determinazione della Sindaca Camilla Bianchi, Presidente Uncem Toscana, che ringrazio, è il baluardo di questo determinato impegno“.

Foto di G. Freschi

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3