Cellnex chiude primo semestre con ricavi e Ebitda in crescita del 59%

di Andrea Trapani

Il gruppo prevede di realizzare entro il 2030 circa 22.000 nuovi siti nei dodici paesi europei in cui opera con un investimento di 6,5 miliardi di euro.

Cellnex Telecom ha presentato i risultati del primo semestre del 2022. I ricavi si sono attestati a 1, 69 miliardi di euro (+59%) e l’Ebitda rettificato è cresciuto a 1, 282 miliardi (+59%) per effetto della crescita organica e del consolidamento delle acquisizioni di attivi effettuate nel corso del 2021. Il flusso di casa libero e ricorrente con effetto leva ha raggiunto i 637 milioni (+62%).

Il risultato netto contabile è stato negativo di 170 milioni di euro, dovuto ai maggiori ammortamenti (+67% vs 1S 2021) e costi finanziari (+40% vs 1S 2021) associati al processo di consolidamento delle acquisizioni, alle integrazioni nel Gruppo e al conseguente ampliamento del perimetro geografico.

Tobias Martinez, Amministratore Delegato di Cellnex (nella foto), ha sottolineato “un primo semestre marcato da una crescita organica, che dimostra la solidità delle nostre attività, e dal consolidamento delle operazioni portate a termine negli ultimi mesi che continuano a generare a doppia cifra di ricavi, Ebitda e Clash Flow ricorrente. Si tratta di una crescita che continuerà ad avere un effetto trainante importante fino alla fine del 2022, quando le ultime operazioni saranno consolidate, tra cui anche i siti di CK Hutchison nel Regno Unito”.

“Una crescita che consolideremo – prosegue l’Amministratore Delegato di Cellnex – grazie al partenariato con i nostri clienti con i quali abbiamo un impegno di investimenti di 6,5 miliardi nel corso dei prossimi 8 anni per realizzare circa 22.000 nuovi siti. Oltre a promuovere il nostro modello di Augmented Towerco mediante lo sviluppo e la realizzazione di Sistemi Distribuiti di Antenne (DAS) e Small Cells, fibra a torre, centri di Edge data, reti private per l’industria, reti di connettività per corridoi viari e ferroviari e la gestione dei sistemi attivi per gli operatori di telefonia mobile, come già stiamo facendo in Polonia”.

Linee di Business. Principali indicatori del periodo

I Servizi di Infrastrutture per operatori di Telecomunicazioni mobili hanno rappresentato il 90% dei ricavi, con 1,529 miliardi di euro, con una crescita del 70% rispetto al 2021. In questo ambito, la società ha rinnovato ed esteso il contratto con un anchor client per un periodo di 30 anni con il quale ha anche siglato un accordo industriale che prevede l’impiego di FTTT (fibra alla torre).
L’attività di infrastrutture di radiodiffusione ha contribuito al 7% dei ricavi, pari a 112 milioni di euro
L’attività legata alle reti di sicurezza ed emergenza e alle soluzioni per la gestione intelligente delle infrastrutture urbane (IoT e Smart cities) ha rappresentato il 3% dei ricavi, pari a 50 milioni di euro.

Al 30 giugno, Cellnex contava un totale di 103.944 siti operativi (senza tener conto dei 22.000 siti che si prevedono di realizzare entro il 2030 e le operazioni in attesa di chiusura): 4.509 in Austria, 1.473 in Danimarca, 10.415 in Spagna, 23.654 in Francia, 1.864 in Irlanda, 20.699 in Italia, 4.073 nei Paesi Bassi, 15.064 in Polonia, 6.048 in Portogallo, 7.996 nel Regno Unito, 2.764 in Svezia e 5.385 in Svizzera; ai quali vanno ad aggiungersi 6.442 nodi DAS e Small Cells.
La crescita organica dei punti di presenza dei siti è stata pari al 5,2% rispetto allo stesso periodo del 2021, includendovi l’effetto delle nuove realizzazioni.

Struttura finanziaria

Cellnex dispone di una struttura del debito flessibile grazie ai vari strumenti utilizzati.

Il debito netto del Gruppo – a giugno 2022, escludendo i passivi per locazione – si attesta a 14,3 miliardi di euro. L’86% del debito è indicizzato a tasso fisso.
A marzo la società ha realizzato un emissione obbligazionaria per un importo di 1 miliardo di euro.
Cellnex conta – a giugno 2022 – di un accesso a liquidità immediata (tesoreria e debito non erogato) per un importo pari a circa 7,6 miliardi di euro.
Le emissioni di Cellnex Telecom mantengono il rating “investment grade” (grado di investimento) di Fitch (BBB-) con prospettiva stabile, confermato a gennaio. Inoltre, S&P mantiene il rating BB+ con prospettiva stabile, confermato a marzo.