Asstel, Avenia succede a Parisi. Vincenzo Novari vicepresidente

di Redazione

L’assemblea di Assotelecomunicazioni-Asstel ha eletto la squadra che dovra’ guidare le telecomunicazioni italiane nei prossimi due anni.

A capo Cesare Avenia, ad di Ericsson, che succede a Stefano Parisi e governera’ l’associazione affiancato da un Comitato di presidenza a cui partecipano i seguenti rappresentanti.

8 importanti rappresentanti che lo affiancheranno con la carica di vicepresidente:

  • Paolo Bertoluzzo, ad Vodafone;
  • Ossama Bessada, ad Wind,
  • Alberto Calcagno ad Fastweb,
  • Vincenzo Novari ad H3G,
  • Marco Patuano ad Telecom Italia,
  • Corrado Sciolla ad Bt Italia,
  • Renato Soru ad Tiscali,
  • Marco Tripi ad Almaviva.

La prossima stagione vedra’ la filiera delle Tlc protagonista di un appuntamento cruciale per il Paese, quello con la crescita dell’economia – ha affermato il nuovo presidente Cesare Avenia – Oggi, infatti, nessun settore e’ in grado di moltiplicare le occasioni di sviluppo, offrire rapidi ed elevati ritorni in termini di crescita economica e modernizzazione della societa’ come avviene con le infrastrutture, le tecnologie e i servizi di telecomunicazione“.

Il ciclo di investimenti, gia’ iniziato con l’asta delle frequenze Lte, che le imprese di Tlc sono chiamate a consolidare per avanzare sui progetti di copertura del digital divide e di banda ultra larga con nuove reti fisse e mobili, puo’ e deve rappresentare il motore per riavviare la crescita e lo sviluppo in Italia. L’impegno di Asstel-Assotelecomunicazioni sara’ anche quello di sensibilizzare il Governo, gli enti locali e tutti gli stakeholders sull’opportunita’ strategica che l’evoluzione delle Tlc rappresenta oggi per il nostro Paese”.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3