Vodafone LTE Advanced Napoli Febbraio 2014

LTE, Ericsson e Telstra i primi a toccare la velocità di 450Mbps

di Tommy Denet

LTETelstra e Ericsson hanno raggiunto per la prima volta al mondo la velocità di 450Mbps con la LTE-Advanced Carrier Aggregation sulla rete mobile dell’operatore australiano

La velocità di 450Mbps è stata raggiunta utilizzando insieme tre carrier LTE da 20MHz con i dispositivi di ultima generazione abilitati all’LTE.
L’LTE-A Carrier Aggregation di Ericsson offre sensibili miglioramenti in termini di app coverage, navigazione, prestazioni e visualizzazione video sull’intera rete.

Il 21 maggio, per la prima volta, un insieme di dati ha viaggiato su una rete esistente alla velocità di 450Mbps. Ericsson e Telstra hanno completato questa dimostrazione, mostrando quali velocità sono raggiungibili utilizzando vettori LTE multipli con il software LTE-Advanced Carrier Aggregation di Ericsson, su una rete mobile avanzata.

La velocità in downlink è stata raggiunta attraverso l’utilizzo di uno spettro da 60MHz, con un carirer LTE di 20MHz in una banda a 1800MHz insieme a 2 carrier LTE da 20MHz in una banda a 2600MHz. È stata utilizzata l’ultima evoluzione dei dispositivi LTE, conosciuta come Categoria 9 (fornita da Aeroflex), a conferma dell’impegno di Ericsson nello sviluppo di un ecosistema di dispositivi evoluti.

Mike Wright, Telstra Group Managing Director, Networks, ha dichiarato: “I test tecnologici come questo costituiscono un passo importante per sviluppare reti sempre più avanzate. Insieme ad Ericsson, Telstra prosegue nel suo obiettivo di far evolvere le reti mobili, per gestire al meglio le crescenti necessità da parte dei nostri clienti di utilizzare dati in mobilità.

Abbiamo dimostrato di poter raggiungere la velocità di 300Mbps con Ericsson già nel dicembre 2013 e a distanza di cinque mesi stiamo testando quella da 450Mbps. L’utilizzo di device di tipo LTE-A sta crescendo e i test sulle tecnologie avanzate come questi sono perciò essenziali per la nostra strategia di sviluppo della rete, perché ci assicurano di essere preparati e capaci di offrire velocità di rete più affidabili e un’esperienza migliore ai clienti”.

Con la crescita del traffico LTE, gli operatori hanno iniziato a cercare nuovi sistemi per utilizzare nel modo più efficiente possibile lo spettro a disposizione – e la carrier aggregation è una delle tecnologie chiave per ottenere questo risultato. Inoltre, l’utilizzo di reti avanzate sarà fondamentale in futuro per l’innovazione del business e lo sviluppo della Networked Society – la Società Connessa. Oggi si può notare come gli utenti dipendano sempre più dalla banda larga mobile in diversi aspetti della vita di tutti i giorni. Reti sempre più evolute saranno in grado di supportare maggiori innovazioni.

Thomas Norén, Head of Product Area Radio di Ericsson, ha affermato: “Con la dimostrazione della capacità di aggregare tre carrier in rete per l’LTE-A, riuscita con successo, e la continua evoluzione dei dispositivi, diventa sempre più importante per i principali operatori assicurare che la rete stia al passo con lo sviluppo dell’LTE-A. La forte partnership tecnologica di Ericsson con Telstra ha avuto come risultato l’ottenimento di un altro primato tecnologico a livello mondiale”.

Combinando tre carrier LTE da 20MHz, in condizioni ideali gli operatori possono così fornire agli abbonati una capacità di trasmissione fino a 450Mbps.

“Per assicurare all’utente l’esperienza migliore, Ericsson ha testato continuamente l’interoperabilità di dispositivi e applicazioni, collaborando con i produttori di dispositivi e di chipset a livello globale, e continuerà a farlo per seguire l’evoluzione dell’ecosistema della Carrier Aggregation”, ha aggiunto Norén.

Ericsson è il leader di mercato della tecnologia LTE. Il 50% del traffico globale su smartphone LTE è oggi servito dalle reti Ericsson, più del doppio del traffico gestito dal nostro più vicino competitor. Ericsson serve anche le prime due reti commerciali LTE Advanced Carrier Aggregation in Corea del Sud. Ericsson ha firmato più di 190 contratti commerciali per la tecnologia LTE e l’Evolved Packet Core in più di 70 Paesi su sei continenti, rispetto ai quali più di 140 reti sono già state avviate a livello commerciale. L’azienda è presente in tutti i principali mercati ad elevato utilizzo di tecnologia LTE, inclusi Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud, Australia e Canada, ed è stata scelta dai primi 10 operatori LTE più importanti, classificati secondo il numero di abbonamenti a livello mondiale. Ericsson prevede di detenere il 25% di tutti i brevetti essenziali per l’LTE, sia per la modalità TDD sia per quella FDD. Supporta inoltre soluzioni hardware e software anche per queste ultime, offrendo agli operatori la masisma flessibilità nelle loro implementazioni TDD e FDD.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3