3UK va all’attacco di UK Broadband: più spettro, in cambio (tanti) soldi e spazio per un MVNO

di Valerio Longhi

La notizia è della scorsa settimana, 3UK prosegue la propria campagna di acquisizione frequenze per migliorare la copertura nel Regno Unito.

Una notizia non solo nazionale in quando l’ultima acquisizione mostra la capacità di muoversi del gestore che fa capo a CK Hutchison in un mercato che è rimasto immutato dopo il diniego alla fusione degli scorsi mesi.

Three UK sta, infatti, acquisendo 3UK Broadband che opera nella banda ultralarga wireless tramite l’uso dello spettro LTE. Notevole il controvalore della transazione che per gli addetti ai lavori si orienta intorno ai 300 milioni di £. Nello specifico le voci parlano di £ 250 milioni in anticipo più l’apertura verso un accordo che permetta di diventare la controparte a sua volta MVNO su rete Three.

La transazione dovrebbe chiudersi a metà anno“, si dice in casa Tre.

Il gestore del Gruppo 3 è il più piccolo degli operatori di rete, ma offrendo da tempo anche piani con internet senza limiti è, di conseguenza, anche quello con maggior traffico dati: oggi la sua rete trasporta il 35% del traffico dati mobile del Regno Unito, che rende ancora più importante e necessario allargare lo spettro a disposizione.
UK Broadband – che è di proprietà di un’altra telco di Hong Kong, PCCW – è il partner ideale in quanto, parole sue, si pone come “il più grande detentore commerciale dello spettro radio nazionale più adatto per i servizi mobili 4G e per le soluzioni wireless di connettività nel Regno Unito.“.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3