Service provider, la necessità della trasformazione per il 5G

di TecnoGazzetta

Juniper Networks supporta la trasformazione 5G dei service provider e sarà presente al prossimo Mobile World Congress 2019

Le reti 5G offrono ai provider la possibilità di aumentare il business grazie a nuovi servizi – ad esempio applicazioni a zero latenza come IoT, AR/VR e le auto connesse – finora impossibili da realizzare. Questi nuovi servizi comporteranno però un aumento esponenziale del traffico e la richiesta di performance più alte, oltre a nuovi rischi per la sicurezza e l’aumento della complessità operativa. Per soddisfare queste richieste i service provider dovranno trasformare le proprie reti, rendendole sicure, automatizzate, cloud ready e in grado di distribuire molteplici servizi in modo semplice, agile ed economico.

Per realizzare i vantaggi economici necessari per avere successo nel mercato attuale, i provider devono adottare un approccio olistico alla trasformazione, che consideri l’infrastruttura, la gestione e la distribuzione di servizi cloud nativi. Le nuove soluzioni Juniper offrono ai provider un approccio “operation driven” alla trasformazione dell’infrastruttura basato su sicurezza avanzata, automazione e funzioni cloud.

A completamento delle novità a livello di infrastruttura, il portfolio software Contrail permette agli operatori di passare dalla gestione di singoli dispositivi all’automazione dell’intero ciclo operativo con una suite software integrata, semplificando così progettazione, implementazione e gestione della rete.

Le line card MPC11E basate su Penta Silicon per MX2000 e le line card da 14,4 Tb basate su Triton SIlicon per PTX10008, saranno disponibili nella seconda metà del 2019.  I router 1 ACX700 e 3 RU ACX700 saranno disponibili agli inizi del 2020.

Dalle reti 5G i service provider si aspettano agilità, risparmio e nuovi servizi, ma per poter ottenere questi benefici è necessaria una trasformazione completa delle infrastrutture, delle operazioni e dei servizi”, commenta Brendan Gibbs, Vice President, Product Management, Juniper Networks. Con l’annuncio di oggi, Juniper mette a disposizione dei service provider gli elementi necessari per creare reti 5G che garantiscano la semplicità e l’agilità necessarie per supportare l’immensa domanda di traffico dei prossimi anni. Riunendo gli attributi delle architetture cloud sicure e automatizzate, Juniper apre la nuova era del networking per i service provider”.

Le line card MPC11E basate su Penta Silicon per MX2000 e le line card da 14,4 Tb basate su Triton SIlicon per PTX10008, saranno disponibili nella seconda metà del 2019. I router 1 ACX700 e 3 RU ACX700 saranno disponibili agli inizi del 2020.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3