Non solo 5G. In Europa, per l’Europa: Huawei stringe alleanze per l’Intelligent Age

di TecnoGazzetta

Al Huawei Eco-Connect Europe 2019, Huawei ha lanciato il Programma AI Ecosystem in Europa e ha annunciato un investimento di 100 milioni di euro nei prossimi 5 anni

Huawei ha tenuto a Parigi l’Eco-Connect Europe 2019, una conferenza incentrata sulla cooperazione tra l’Europa e Huawei nell’era ‘intelligente’ che ha accolto oltre 500 partner e 4.200 partecipanti.

Il prossimo anno Huawei maturerà 20 anni di esperienza nel mercato europeo, nel corso dei quali ha aiutato le nazioni e le imprese europee a realizzare con successo il processo di trasformazione digitale e la fase successiva del ciclo economico, attraverso una connettività diffusa, intelligenza pervasiva e piattaforme digitali realizzate grazie alla vasta esperienza di Huawei nel settore.

4 Iniziative alla base dell’AI Ecosystem Program Secondo Jiang Tao, vicepresidente della Intelligent Computing Bu, “Huawei è impegnata a investire nel settore dell’informatica AI in Europa, consentendo alle aziende e ai singoli sviluppatori di sfruttare i prodotti della serie AI Ascend per l’innovazione tecnologica e commerciale. Nei prossimi 5 anni, Huawei prevede di investire 100 milioni di euro nel Programma per l’ecosistema AI in Europa, aiutando organizzazioni del settore, 200.000 sviluppatori, 500 partner ISV e 50 università e istituti di ricerca a promuovere l’innovazione “. Le 4 iniziative del programma sono le seguenti:

In primo luogo, Huawei lavorerà con i partner per l’evoluzione del settore dell’AI in Europa. In particolare, Huawei collaborerà con organizzazioni chiave in tre aree cruciali:

  • migliorare le normative e gli standard sull’etica e la sicurezza dell’intelligenza artificiale insieme all’European AI Alliance e all’European Telecommunications Standards Institute (ETSI)
  • collaborare con la Big Data Value Association (BDVA) per promuovere il partenariato pubblico-privato (PPP) di AI in tutta l’UE, contribuendo a rafforzare la ricerca sull’IA e lo sviluppo del settore verticale
  • Promuovere l’ecosistema universitario dell’intelligenza artificiale in Europa attraverso piattaforme accademiche, come la Falling Walls Foundation

In secondo luogo, Huawei svilupperà soluzioni congiunte con i partner ISV. Gli OpenLab a Monaco e Parigi sono centri di competenza sull’AI che supportano i partner ISV in ambito hardware, sviluppo e portabilità e marketing congiunto.

Il terzo punto consiste nell’iniziativa di Huawei che, grazie alla Ascend Developer Community, organizzerà incontri tecnologici offline e concorsi tra sviluppatori e fornirà supporto tecnologico per sviluppatori.

Infine, Huawei fornirà ai partner corsi di AI e materiale didattico e creerà laboratori congiunti in Europa. Tre corsi di AI progettati per le università riguarderanno la teoria dell’IA di base, Ascend e lo sviluppo del framework mainstream e le guide di architettura e sviluppo del software Ascend. Quattro materiali didattici sullo sviluppo di Ascend saranno pubblicati nel 2020. Inoltre Huawei istituirà laboratori congiunti con università partner e istituti di ricerca per lo sviluppo di modelli di algoritmi e applicazioni di base.

Connettività + Intelligenza + Piattaforma digitale – Huawei offre ai partner europei la “intelligent golden key” – Huawei si è impegnata ad aiutare le aziende a integrare la tecnologia con gli scenari del settore per consentire la trasformazione digitale. Tuttavia ci sono molte sfide da affrontare lungo questo percorso.

Yan Lida, Director of the Board di Huawei Technologies e presidente di Huawei Enterprise Business Group, ha dichiarato: “Abbiamo trovato la chiave per entrare in questo mercato da un trilione di dollari: la piattaforma digitale Horizon. Con un’architettura convergente, un ecosistema aperto e un’elevata efficienza, la piattaforma digitale Horizon utilizza il cloud come base per connettere i processi aziendali, condividere i dati aziendali e consentire un flusso di informazioni efficiente attraverso l’ottimizzazione e l’integrazione di nuove tecnologie e l’aggregazione del servizio dati.”

Huawei sta cercando di creare un ecosistema aperto attraverso la sua connettività all’avanguardia + intelligenza + piattaforma digitale, aprendo un nuovo capitolo nell’era intelligente con clienti e partner europei.

Intanto, sempre da Parigi, è stato dato notizia che Huawei sta lavorando con clienti e partner leader del settore per sviluppare un ecosistema aperto in Europa.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3